IL GIRAMONDO – Elezioni in Finlandia: il ritorno dei socialdemocratici o dei “Veri Finlandesi”?
Aprile 9, 2019
Elezioni Europee – i Sondaggi Porta a Porta: netto calo per il Centrodestra e la Lega, Governo in ribasso
Aprile 10, 2019

Elezioni Europee – Ipsos: forte ripresa del M5S e Lega sopra al 35%. Maggioranza di governo al 59%.

L’ultimo sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera vede una forte ripresa dei consensi per il Movimento 5 Stelle.

Centrosinistra e sinistra

Ipsos ha cambiato gli schieramenti in questo sondaggio per adeguarsi allo scenario che si sta delineando per le Europee.

Il Partito Democratico, che nel simbolo avrà scritto anche Siamo Europei, è dato al 19%, in aumento di mezzo punto rispetto a un mese fa. Più Europa e Italia in Comune, il movimento di Federico Pizzarotti, hanno annunciato che si presenteranno insieme e per Ipsos sono al 3,1%, un dato molto simile a quello di SWG.

Sinistra, il partito formato da Sinistra Italia e Partito della Rifondazione Comunista in vista delle europee, parte con il 2%. La Federazione dei Verdi, che ha deciso di andare da sola e non con Sinistra, si ferma allo 0,7%.

Rispetto alla precedente rilevazione è sparito Potere al Popolo e Liberi e Uguali. Articolo UNO – MDP, il partito nato dalla scissioni di Pier Luigi Bersani nel 2017, non si presenterà alle elezioni, ma presenterà dei candidati d’area nel PD.

Centrodestra

Cresce di 1,3 punti Forza Italia che va al 9,9%. Stabile al 4% invece Fratelli d’Italia, che è seriamente a rischio di non passare lo sbarramento del 4% necessario per eleggere propri rappresentanti al Parlamento Europeo. Brutta notizia per ERC, il partito di riferimento di FdI.

Sparisce a questo giro Noi con l’Italia, lista creata in occasione delle elezioni politiche.

Area di governo

La Lega di Matteo Salvini perde due decimi di punto in un mese e adesso è al 35,7%. C’è invece una forte ripresa del Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, che recupera oltre due punti e va al 23,3%. Si tratta di un’importante inversione di trend, dopo mesi e mesi di calo.

Nel complesso l’area di governo è al 59%.

Gli indecisi e astenuti sono pari al 42,9%.