Elezioni Politiche – Sondaggio BiDiMedia (3 Aprile): i vincitori del 4 marzo crescono ancora, continua la crisi del Csx.

Elezioni Politiche - Sondaggio BiDiMedia (3 Aprile): i vincitori del 4 marzo crescono ancora, continua la crisi del Csx.

“Guai ai vinti!”: così secondo la leggenda il re celtico Brenno ammonì gli sconfitti romani dopo il sacco di Roma, ed anche in politica valgono leggi non troppo diverse…così nel primo sondaggio Bidimedia post-elettorale crescono i vincitori del 4 marzo e calano ulteriormente i vinti.

E’ noto infatti come in situazioni simili si assista al cosiddetto “Effetto Bandwagon” (che in italiano si potrebbe rendere come “salire sul carro del vincitore”), per cui coloro che sono percepiti come vincenti vedono accrescere ulteriormente i propri consensi: ed è esattamente quanto accade ora ai due partiti usciti come vincitori dalle ultime elezioni politiche. Vediamo quindi i dati del nostro sondaggio, le variazioni sono rispetto ai risultati di lista avuti alle elezioni del 4 marzo scorso.

Nel Centrodestra, in vista di consultazioni che potrebbero potenzialmente anche sancirne la fine, la Lega dopo l’exploit elettorale cresce ancora fagocitando soprattutto i propri principali alleati e sfiora il 20% (19,6%, +2,2) a scapito di FI che scende addirittura sotto il 13%. I centristi di NcI restano sui livelli, assai deludenti, del 4 marzo (-0,1 all’1,2%), mentre mostra una forma migliore FdI, al 4,4% ed in leggerissima crescita rispetto al risultato elettorale.

All’estrema destra cresce CasaPound, sondata poco sopra l’1%, nonostante il risultato dei voti reali sia stato ben al di sotto rispetto alle elevatissime attese, e lieve calo per il Popolo della Famiglia.

Affluenza che torna a calare: se si rivotasse oggi si recherebbe alle urne il 71,5% degli elettori, oltre un punto in meno rispetto al 4 marzo che è già stato il record negativo per le consultazioni politiche nazionali.