Sondaggio Bidimedia – Elezioni Europee: a gennaio crollo leghista, risalgono Pd ed FI, M5S ai minimi da anni

Sondaggio Bidimedia - Elezioni Europee: a gennaio crollo leghista, risalgono Pd ed FI, M5S ai minimi da anni
Pd , +Europa e Centrosinistra

Il ritorno dalle vacanze di Natale, invece, sorride al Partito Democratico che, anche grazie ai riflettori del Congresso, si porta al 18% (+1,2% rispetto a dicembre).

Per +Europa, invece, continua la battaglia per raggiungere la soglia di sbarramento. La compagine liberal-europeista cala dello 0,4% fermandosi al 3,8% e tornando così sotto la fatidica cifra del 4%. Per +EU si tratta di una battuta d’arresto dopo due forti guadagni: vedremo se si tratta solo di un incidente di percorso che magari già l’imminente congresso potrà risolvere, o se la formazione ex-radicale ha già esaurito la propria spinta propulsiva.

Praticamente stabili MDP (1,5%, +0,1% rispetto a dicembre) e gli altri di Centrosinistra (all’1,5%, –0,1%)  

Sinistra

In parallelo a +Europa, Coalizione Civica, impegnata a darsi perimetro e nome, cala dello 0,4%. Anch’essa scende quindi al di sotto della soglia di sbarramento (3,6%); tuttavia va sottolineato come sia difficile rilevare con precisione una compagine ancora solo sulla carta: la sua definizione darà senza dubbio migliore misura del consenso di cui gode la lista di Luigi de Magistris.

I partiti del Centrodestra

In rialzo Forza Italia che nell’ultimo mese cresce dell’1%, arrivando così all’8,3% dei consensi. A favorire l’ascesa del redivivo Silvio Berlusconi, l’unione con l’SVP ed il calo della Lega, che porta probabilmente al rientro di voti andati, nei mesi passati, in direzione di Via Bellerio. Fratelli d’Italia sale a sua volta dello 0,4%, attestandosi al 4,2% dei voti e tornando al di sopra della soglia

Flussi di voto

Questo mese si è interrotta la polarizzazione europeisti-antieuropeisti, con Lega e +Europa che calano entrambe. Da notare come l’incremento dell’affluenza faccia sì che i risultati di questa rilevazione si avvicinino a quelli del nostro sondaggio per le Elezioni Politiche per quasi tutti i Partiti. Le divergenze tra le due consultazioni sono quindi dovute soprattutto a diversi tassi di astensione negli schieramenti: più l’affluenza è simile, più prossimi risultano le percentuali. I rispondenti, dopo un paio di mesi, sembrano quindi aver ormai associato le diverse liste presenti nello scenario delle Politiche ed in quello delle Europee, votando in maniera simile.

Vedremo nei prossimi mesi, quando aumenterà sempre più l’importanza e la visibilità delle Elezioni Europee, se si manifesteranno nuove  tendenze e polarizzazioni, nel frattempo non resta che darvi appuntamento al prossimo Sondaggio Bidimedia!

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!