Il GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo

Il GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo

  GERMANIA – Renania del Nord – Vestfalia

 

Si terranno Domenica 14 Maggio le elezioni regionali nel Land tedesco della Renania del Nord- Vestfalia, il Land più popoloso della Germania, il quarto per estensione, la cui economica gravita intorno al complesso industriale della Ruhr.  In palio i 237 seggi del Landtag locale. La Ministerpräsidentin Hannelore Kraft è dal 2010 a capo di una coalizione composta da SPD e Verdi.

Vediamo lo stato delle  principali forze in campo alla vigilia delle elezioni:

SPD:  39,1% e 99 seggi.  I sondaggi vedono il partito di maggioranza in netto calo, intorno al 32%. Questo è dovuto in parte al logoramento del consenso del governo locale e in parte anche al calo negli ultimi anni del consenso dei socialdemocratici a livello nazionale, che si ü tradotto nelle scorse settimane nelle sconfitte nella Saar e nello Schleswig-Holstein.

CDU:  26,3% e 67 seggi. I sondaggi la danno in forte rialzo, tra il 30 eil 32%, potrebbe anche superare la SPD.  Il leader cristiano-democratico Armin Laschet  ha buone possibilitä di diventare il prossimo Ministerpräsident della regione.

Grünen: 11,3% e 29 seggi.  I verdi risentono del logoramento di 7 anni di coalizione come partner minore dei socialdemocratici. I sondaggi li danno poco sopra il 7%.

sono secondo i sondaggi in leggero ribasso.

FDP: 8,6% e 22 seggi.  I liberali godono di un rinnovato interesse da parte dell’opinione pubblica. I sondaggi li danno in forte rialzo, intorno al 13%. Il leader locale, Christian Lindner, è anche il leader nazionale del partito ed è noto per le sue posizioni particolarmente liberiste in economia.

Linke: 2,5% e 0 seggi.  Il partito della sinistra tedesca era uscito dal parlamento dello Schleswig-Holstein dopo il disastroso risultato del 2012. Adesso i sondaggi lo danno intorno al 5%, quindi potrebbe superare la soglia di sbarramento.

AfD:  il partito nazionalista anti-Euro si presenta per la prima volta a queste elezioni ed è dato intorno al 7% delle intenzioni di voto (in ribasso rispetto ai sondaggi di qualche mese fa che lo davano oltre il 10%)

Piraten: 7,8% e 20 seggi. Dopo il successo del 2012 i Pirati hanno visto un declino progressivo a livello nazionale a queste elezioni sono dati sotto l’1%.

 

La formazione del governo regionale si preannuncia piuttosto problematica. Con sei partiti nel parlamento locale, le uniche coalizioni possibili sarebbero o una Grosse Koalition (che nessuno vuole) o una alleanza “Giamaicana” della CDU con Verdi e Liberali.