ll GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Liberia, George Weah tra i favoriti

ll GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Liberia, George Weah tra i favoriti

Prince Johnson (National Union for Democratic Progress)

Prince Yormie Johnson è noto per essere stato uno spietato e sanguinario leader durante guerra civile.

Militare dell’esercito durante gli anni della dittatura di Samuel Doe, quando scoppiò la prima guerra civile, inizialmente si alleò con Charles Taylor e collaborò con esso al progetto del National Patriotic Front of Liberia (NPFL). Tuttavia, a seguito di una lotta politica internò, se ne distaccò formando l’Independent National Patriotic Front of Liberia (INPFL): questa nuova organizzazione, nonostante lo scetticismo con cui venne accolta all’estero, riuscì a controllare abbondanti porzioni della capitale Monrovia nell’estate del 1990.

Durante il conflitto, Prince Johnson divenne tristemente famoso per la crudeltà con cui ordinava gli omicidi di chiunque criticasse il suo operato. L’azione più eclatante fu il rapimento, la tortura e l’esecuzione del presidente Samuel K. Doe. Subito dopo la morte di Doe, Johnson si autoproclamò presidente della Liberia ma a poco a poco la maggioranza dei ribelli passò dalla parte di Taylor e Johnson fu costretto a fuggire in Nigeria, mentre Taylor assumeva il potere nel paese.

Tornato in patria nel marzo del 2004 a seguito della caduta del regime di Taylor, venne eletto senatore nel 2005. Dopo aver fondato il National Union for Democratic Progress, Prince Johnson si candidò alle elezioni presidenziali del 2011, arrivando terzo.

I sondaggi danno Johnsono ben sotto il 10% delle intenzioni di voto.

 

Benoni Urey (All Liberian Party)

Il leader del ‘Partito di tutti i Liberiani’ (ALP), Benoni Urey è un uomo d’affari americano-liberiano. Considerato è l’uomo più ricco del paese ha costruito un impero sull’agricoltura e il settore dei media della Liberia. Urey ha già occupato il  posto di Commissario degli affari marittimi dal 1996 al 2003, sotto Charles Taylor, con il quale ha avuto anche controversi rapporti commerciali. I sondaggi lo danno sotto al 10% delle intenzioni di voto.

 

Alexander Cummings (Alternative National Congress)

Altro imprenditore che mira alla Presidenza è il ‘liberiano-americano’ Alexander Cummings,

Alexander B. Cummings Jr.è un politico, uomo d’affari e filantropo americano-liberiano.  Cummings è un ex-dirigente della Coca Cola che ha lavorato per oltre 40 anni nel settore del commercio internazionale. I sondaggi lo danno sotto al 10% delle intenzioni di voto.

 

MacDella Cooper (Union of Liberian Democrats)

 Unica candidata donna di queste elezioni presindenziali, MacDella Cooper è un filantropia, fondatrice della Fondazione MacDella Cooper, un’organizzazione dedicata a migliorare la vita dei bambini e delle donne in Liberia.

Cooper ha iniziato la sua carriera professionale negli USA come modella. Nel 2003, Cooper ha lanciato la Fondazione MacDella Cooper, una NGO al servizio di bambini e donne svantaggiati in Liberia.

Il programma elettorale della Cooper comprende educazione all’infanzia gratuita, copertura sanitaria universale, crescita della rete elettrica nazionale, decentralizzazione e riforma agraria. I sondaggi la danno intorno all’1% delle intenzioni di voto.

Cooper, vedova dal 2013, in passato ha avuto una relazione (e un figlio) con l’ex CEO di Citigroup Richard Parsons e anche con George Weah, adesso suo rivale alla sfida per la Presidenza del paese.

Fabbio


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito
(o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.