ll GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Nuova Zelanda

ll GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Nuova Zelanda

Si vota Sabato 23 Settembre in Nuova Zelanda per l’elezione dei membri del 52-esimo parlamento Neozelandese.

Il precedente parlamento è stato eletto il 20 settembre 2014 ed è stato sciolto il 22 agosto 2017.

Il National Party (conservatori) è al governo dal 2008, in un governo di minoranza appoggiato esternamente dal partito Maori, da ACT (liberisti di destra)  e United Future (liberali di centrodestra).

Il National Party, guidato dal Primo Ministro Bill English, cerca un quarto mandato di governo. I suoi principali avversari soni  il Labour Party (l’opposizione ufficiale) guidata da Jacinda Ardern, i Verdi, e New Zealand First, partito populista fondato dall’ex ministro Winston Peters. Queste saranno le prime elezioni per Bill English come primo ministro in carica, dopo aver sostituito John Key il 12 dicembre 2016.

Sistema Elettorale

La Nuova Zelanda utilizza il sistema di voto proporzionale misto (MMP) per eleggere la Camera dei Rappresentanti, molto simile a quello esistente in Germania.

Ogni elettore ottiene due voti, uno per un partito politico (Party Vote) e uno per un candidato locale (Electorate Vote). I partiti politici ricevono posti nella Camera in proporzione alla percentuale del voto di partito che ricevono; un partito deve guadagnare il 5% del Party Vote o vincere un elettorato per avere diritto a ricevere seggi.
71 dei 120 seggi sono assegnati ai deputati eletti in maniera proporzionale ai singoli partiti per mezzo di liste bloccate (senza preferenze). Se un partito vince più collegi uninominali rispetto alla sua percentuale del Party Vote, vengono aggiunti seggi supplementari alla Camere dei Deputati, come accade anche in Germania. Ad esempio nelle elezioni del 2014 United Future prese solo lo 0.2% del Party Vote a livello nazionale ma il suo leader, Peter Dunne, arrivò primo nel seggio elettorale di Ohariu e quindi fu eletto in parlamento.

 

Elezioni Precedenti


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito
(o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.