IL MAPPAMONDO – Analisi del voto territoriale in Bulgaria; Ecuador, vince Moreno; Sargsyan diventa padrone dell’Armenia

IL MAPPAMONDO - Analisi del voto territoriale in Bulgaria; Ecuador, vince Moreno; Sargsyan diventa padrone dell'Armenia

Si sono svolte in questi ultimi giorni le elezioni generali in Bulgaria, in Ecuador e in Armenia.

BULGARIA

Per i dati e l’analisi dei risultati in Bulgaria, rimandiamo al contributo dedicato dal collega Fabbio  Vediamo però cos’è accaduto da un punto di vista territoriale, con la vittoria del centro-destra del GERB, che governerà probabilmente con l’estrema destra dei Patrioti Uniti.

Qui il confronto tra le elezioni del 2014 e quelle del 2017.

In azzurro,a i distretti dove ha prevalso il centro-destra del GERB. In magenta, i distretti che vanno al socialisti del BSP. In marrone, i distretti del partito liberaldemocratico e rappresentante della minoranza turca DPS.

Si nota innanzitutto che il centrodestra del GERB del discusso (per alcuni, “berlusconiano”) ex Primo Ministro Borisov ha perso diversi distretti, che storicamente appartenevano al centrosinistra. Alle elezioni del 2014, infatti il GERB aveva conquistato i cinque distretti a Nord-Ovest a confine con Romania e Serbia che ora sono colorati di magenta, in cui da tempo, in precedenza, dominavano i socialisti. Ora i socialisti se li riprendono con gli interessi, sommandovi i distretti di Dobrich, a Nord-Est, e Iambol, a Sud.

Grave la sconfitta del Movimento per i Diritti e le Libertà (DPS), protettore degli interessi della minoranza turca. Gli effetti dei dissidi tra l’anima liberaldemocratica del partito e le minacce autoritarie di Erdogan, nemico giurato del Presidente onorario Ahmed Dogan, si riflettono nei risultati elettorali. Il Movimento perde i distretti di Silistra e Shumen. Forse i Turchi in Bulgaria si sentono meno rappresentati?
Quanto alla formazione del Governo, essa risente della cancellazione della rappresentanza parlamentare del partito liberale di centro-destra Blocco Riformista, che è quello che più ha subito la recente alleanza di governo con Borisov. L’ex Primo Ministro appare quindi in procinto di governare con l’estrema destra anti-immigrazione e iper-nazionalista dei Patrioti Uniti. Aspetto che può preoccupare di non poco l’Unione Europea, nonostante il profilo (tiepidamente) europeista di Borisov. Ma già si odono dissidi: Borisov vuole infatti, quale fulcro di un’alleanza, una nuova legge elettorale che preveda l’introduzione del maggioritario. Aspetto a cui i Patrioti Uniti hanno finora opposto un no assoluto, consci del peso che possono avere in una possibile coalizione che assume sempre più i connotati di una destra capace di far tribolare l’UE forse più di una vittoria dei socialisti “filorussi” (in realtà non filorussi, ma molto tiepidamente dialoganti).


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito
(o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.