IL MAPPAMONDO – A Tonga il popolo è stufo della monarchia; in Honduras è caos; primo turno in Cile e continuità in Somaliland

IL MAPPAMONDO - A Tonga il popolo è stufo della monarchia; in Honduras è caos; primo turno in Cile e continuità in Somaliland

CILE

In Cile finisce il secondo governo di una delle poche leader della sinistra sudamericana rimaste in piedi: Michelle Bachelet. 
Al primo round si sono battuti otto candidati: il secondo turno sarà tra l’ex Presidente di centro-destra Sebastian Pinera e l’erede di Bachelet Alejandro Guillier, che ha di poco superato la candidata della sinistra Beatriz Sanchez. Sinistra che si proponeva quindi agli elettori disunita, e che dovrà cercare di riunirsi (il Cile è stato un Paese storicamente abbastanza di sinistra) per il secondo turno per cercare di far vincere Guillier.

Questi i risultati:
Sebastian Pinera (Andiamo Cile – Liberalconservatori) 36,6%  2,417,216 (+11,6%)  Alejandro Guillier (La Forza della Maggioranza – Socialdemocratici) 22,7% 1,497,118 (-24%)Beatriz Sanchez (Fronte Ampio – Socialismo ambientalista) 20,3% 1,336,824 (+16,7%)José A. Kast (Indipendente – Conservatorismo) 7,9% 523,213 (nuovo)- Carolina Goic (Partito Cristiano Democratico – Popolarismo) 5,9% 387,780 (nuovo) – Marco Enriquez-Ominami (Partito Progressista – Socialismo) 5,7% 376,471 (-5,3%) L’affluenza è stata piuttosto bassa, al 46,7%.

Il primo turno ha mostrato un vero e proprio flop della coalizione socialdemocratica. Vincitrice morale è la sinistra alternativa, che ha ottenuto letteralmente un boom. Pinera è in vantaggio, ma il secondo turno è appeso a un filo.

Alla prossima elezione!
Skorpios


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito
(o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.