Elezioni Politiche – Noto Sondaggi: centrodestra senza rivali e prossimo al 40%, testa a testa tra M5S e centrosinistra per la seconda posizione, con il PD in forte calo

Elezioni Politiche - Noto Sondaggi: centrodestra senza rivali e prossimo al 40%, testa a testa tra M5S e centrosinistra per la seconda posizione, con il PD in forte calo

Torna (o debutta?) IPR Marketing sotto il nome di Noto Sondaggi. L’ultimo sondaggio IPR risale a inizio ottobre e risulta difficile un confronto diretto visti i mutamenti politici avvenuti negli ultimi tre mesi. Sicuramente si assiste ad una crescita del centrodestra e M5S, a scapito del centrosinistra e della sinistra.

Nel centrodestra sale Forza Italia (+2%) che consolida la leadership della coalizione, mentre cala leggermente la Lega al 13% (-0,5%). Cresce anche Fratelli d’Italia che super il 6% (+0,8%). La quarta gamba del centrodestra debutta con quasi il 3% dei consensi. Complessivamente la coalizione si attesta al 38%.

Nel centrosinistra cala fortemente il PD che raggiunge il minimo storico al 22% (-3,5%). Debutta al 2,5% la lista europeista +Europa capeggiata da Emma Bonino, con lo stesso risultato di Civica Popolare (che rispetto ad Alternativa Popolare perde mezzo punto). Risultato deludente per la lista Insieme, data dall’unione di Socialisti e Verdi, con lo 0,5%. Complessivamente la coalizione di centrosinistra ottiene il 27,5% dei voti, oltre dieci in meno rispetto al centrodestra.

Si conferma primo partito il M5S che ottiene il 28% dei voti (+1,0%), risultando quindi sopra la coalizione di centrosinistra ma restando oltre dieci punti indietro rispetto al centrodestra.

A sinistra Liberi e Uguali debutta al 5%, più o meno la somma di MDP e Sinistra Italiana ad ottobre, quando però era sondaggiato anche Campo Progressista con il 2,5% dei consensi.