Elezioni Siciliane -Sondaggio Demopolis: in testa Musumeci (cdx) seguito da Cancelleri (M5S) in forte calo, staccati Micari (csx) e Fava (sx)

A circa un mese di distanza dal primo, Demopolis realizza un nuovo sondaggio sulle elezioni regionali siciliane. Si conferma il testa a testa per la prima posizione tra Nello Musumeci, candidato del centrodestra, e Giancarlo Cancelleri, candidato del M5S. Musumeci risulta in testa e in leggera crescita al 34,5% (+0,5%), mentre segue Cancelleri in forte calo al 32% (-3%).

Sondaggi d'Europa - Aggiornamenti all'8 Ottobre

Sondaggi d’Europa – nuova puntata In questa edizione della rubrica sulle intenzioni di voto in Europa segnaliamo il testa a testa serrato fra coalizioni in Norvegia e Danimarca; respira la sinistra in Svezia, centrodestra nettamente avanti in Austria, Polonia e Grecia. Laburisti inglesi in testa. Verdi primi in Islanda.

Elezioni Politiche - Sondaggio Tecnè: piccole variazioni, con il PD che resta in testa e la Lega che si riavvicina a Forza Italia

Nell’ultimo sondaggio Tecnè poche variazioni nelle intenzioni di voto. Si conferma in testa il Partito Democratico al 26,4% (+0,2%), seguito a meno di un punto di distanza dal M5S in leggero calo (-0,2%). Da sottolineare che nelle ultime settimane il PD ha guadagnato circa un punto, mentre il M5S ne ha persi oltre due.

Regionali del Molise, sondaggio Winpoll - in provincia di Isernia duello tra i candidati M5Stelle e FI

Nonostante l’attenzione del mondo politico sia catalizzata dalle imminenti elezioni regionali Siciliane, nell’election day di primavera si voterà anche per eleggere il governo regionale del Molise. In questo sondaggio svolto nella seconda metà di settembre Winpoll ha verificato fiducia nei candidati ed intenzioni di voto per quanto riguarda la sola provincia di Isernia.

Regionali siciliane, sondaggio Ipsos per il Corriere: Musumeci è in testa, male il candidato Pd, Mdp a un passo

In attesa della presentazione delle liste, nel giudizio sui candidati governatori Nello Musumeci (sostenuto dal centrodestra unito) tocca il 38% e stacca Cancelleri (M5S) che si ferma al 31%. Micari (PD e alleati) al 13, con Fava (mdp) che lo tallona al 10 pesa l’astensione: più di un elettore su due non voterà o non sa a chi affidarsi.