Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: torna a scendere la maggioranza giallo-verde, con il gradimento dell’operato del governo in forte calo al 42%
Novembre 11, 2018
Chi sarà il candidato democratico contro Trump nel 2020?
Novembre 12, 2018

Sondaggi d’America – Curiosità e lezioni dalle elezioni di Midterm

Salve amici. Sono passati 4 giorni dalle elezioni di midterm e l’esito di molte sfide è ancora incerto. Già nel post precedente abbiamo specificato come il voto sia stato senza dubbio favorevole ai democratici, mentre invece si può discutere sulle proporzioni del successo dei democratici (qualcuno si aspettava un risultato ancora migliore alla Camera, anche se alla fine il risultato è venuto a coincidere con le principali previsioni, e una miglior tenuta al Senato).

In questo post metteremo in evidenza qualche curiosità e cercheremo di trarre qualche lezione dall’esito delle elezioni di martedì. Prima di fare ciò, un brevissimo riepilogo sui risultati (visto che in questi giorni sono stati assegnati dei seggi alla Camera e l’evolversi della situazione in Florida), per il quale ci avvaliamo delle mappe e delle tabelle del New York Times.

Per quanto riguarda la Camera dei Rappresentanti, rispetto a mercoledì (quando la situazione era di 220 seggi a 193 per i democratici), sono stati assegnati altri distretti: ora siamo a 227 contro 198 a favore dei democratici, con un guadagno netto di 32 seggi.
10 seggi non sono ancora stati assegnati: in 4 di questi sono avanti i candidati democratici, in altri 5 sono avanti i repubblicani mentre nel secondo distretto del Maine il candidato repubblicano Poliquin è avanti ma sotto il 50% (46,2% contro 45,5%) e, visto il sistema elettorale adottato in questo stato, dovranno essere contate le seconde preferenze degli altri candidati. Ciò dovrebbe favorire i democratici, quindi alla fine potremmo avere 232 seggi per i democratici contro i 203 dei repubblicani.

Kri
Kri