Sondaggio Bidimedia – 1 Ottobre: il Csx arranca ed il M5S fatica dietro a Salvini, chi fermerà la Lega?

Sondaggio Bidimedia - 1 Ottobre: il Csx arranca ed il M5S fatica dietro a Salvini, chi fermerà la Lega?

Inizia l’autunno ed arriva il sondaggio Bidimedia di ottobre: scopri con noi chi sale e chi scende questo mese!

La variazione più evidente dal 6 settembre non riguarda un partito bensì l’affluenza che perde per strada il 2,3% in appena un mese. Sarà la lontananza dalle elezioni, ma ad oggi appena 6 italiani su 10 (circa) si recherebbero al voto. Il crollo dell’affluenza non è lineare in tutte le aree del paese: nelle “regioni rosse” si arriva addirittura ad un -5%, mentre nel resto d’Italia la contrazione è più limitata. Vedremo come ciò influisce nei risultati delle liste.

Ma veniamo ai partiti, iniziando come di consueto dalle formazioni di governo.

Nelle formazioni di maggioranza proseguono le tendenze evidenziate nei mesi scorsi: la crescita della Lega pare infatti inarrestabile. Il  partito di Matteo Salvini guadagna quasi un punto percentuale risultando attrattivo per un ampio spettro dell’elettorato; la Lega incamera infatti consensi provenienti sia dagli alleati 5Stelle, sia dai partiti del vecchio Centrodestra, sia da astenuti ed indecisi. Al contrario il Movimento 5 Stelle, pur non perdendo molto – appena tre decimi di punto – non sembra in grado di invertire il momento di difficoltà che ha portato diversi elettori 5 Stelle delusi a rifugiarsi nell’astensione, in particolare nelle “regioni rosse“. Vedremo se le misure promesse nella Nota al DEF (le interviste su cui si basa il sondaggio sono precedenti ad essa) porteranno ad un’inversione di tendenza per il partito di Luigi di Maio.

L’area di governo continua comunque, grazie alla Lega, a guadagnare e gode senza dubbio di ottima salute, arrivando questo mese al 58,8%.

Variazioni insignificanti invece nel Centrodestra come tra la Destra Estrema: tra uno 0,1% perso e due decimi guadagnati, la situazione appare piuttosto statica. FI è ai suoi minimi storici, FdI galleggia al 3,5% mentre NcI può essere ormai assommato per inconsistenza alle formazioni minori di Destra, tutte al di sotto dell’1%.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!