Sondaggio Bidimedia 15 febbraio: clamoroso balzo leghista e crollo 5stelle, effetto immigrazione/rimborsopoli? Csx stabile, panico in casa Grasso.

Sondaggio Bidimedia 15 febbraio: clamoroso balzo leghista e crollo 5stelle, effetto immigrazione/rimborsopoli? Csx stabile, panico in casa Grasso.

Ultimo sondaggio Bidimedia prima del “Buio elettorale”: dati clamorosi che provocheranno notti insonni a diversi leaders politici, a partire dall’impennata della Lega a scapito dei 5Stelle mentre LeU entra in zona pericolo. Nel Centrosinistra +Europa è in crescita costante.

L’aumento netto del Centrodestra (+1,3% in appena 10 giorni!) è quasi interamente ascrivibile alla Lega, sempre più alla ribalta dopo che gli eventi di Macerata hanno riporttato in auge l’emergenza immigrazione polarizzando attorno alla formazione di Matteo Salvini il proprio elettorato potenziale. La Lega sale così di 1 punto abbondante al 14,5% e sembra cannibalizzare anche FdI che perde tre decimali, guadagnati invece da NcI che torna ad avvicinarsi al 3%. FI resta sostanzialmente stabile, primo partito della coalizione al 16,3%.

Tra le formazioni di destra estrema Casapound sale sopra l’1% in lieve ma costante ascesa, mentre gli altri partiti come il Popolo della Famiglia, Italia agli Italiani e Grande Nord hanno percentuali irrisorie, non superiori allo 0,3% ed in genere in calo: il consenso sembra si stia polarizzando verso le formazioni ritenute in grado di influenzare lo scenario politica, a partire probabilmente proprio da Lega e Casapound.

Affluenza in ulteriore aumento di 2 punti, ora al 64% degli aventi diritto; nonostante la crescita siamo però ancora su valori molto bassi rispetto alle precedenti tornate elettorali ed è difficile pensare che possa essere particolarmente elevata il 4 marzo.

Ma passiamo ora nella prossima pagina a riveder le stelle (e la sinistra)…