Sondaggio Bidimedia – 29 Maggio: il PD cresce a danni della sua Sinistra, M5S staccato.

Sondaggio Bidimedia - 29 Maggio: il PD cresce a danni della sua Sinistra, M5S staccato.

Il primo dato interessante che emerge dalla nuova rilevazione Bidimedia del mese di maggio è un crollo di tre punti dell’affluenza: si passa dal 65% di aprile al 62% odierno (il calo appare più marcato nelle regioni del nord).

Si tratta di un calo che interrompe il trend di continua crescita degli ultimi mesi; una spiegazione può ricercarsi nel fatto che, a differenza di un mese fa, la percezione di elezioni anticipate è sfumata, rendendo così più debole l’interesse verso le urne e la relativa scelta elettorale.

Fatta questa necessaria premessa, alcune considerazioni sui dati del sondaggio che potete osservare dettagliatamente in tabella:

  • Il Partito Democratico, nuovamente guidato da Matteo Renzi, si riporta ad un dignitosissimo 29%, recuperando quasi tutto il terreno perso nel periodo della scissione. La crescita, di oltre un punto, è tutta a spese dei partiti alla sua sinistra: in particolare il Pd sta prosciugando il neonato movimento Articolo 1 – Democratici e Progressisti di Bersani, D’Alema e Rossi che, rilevazione dopo rilevazione, perde importanti decimali (ha esordito al 6% e ora è poco sopra il 4%); non stanno meglio Campo Progressista di Pisapia, ormai intorno all’1% e Sinistra Italiana di Fratoianni che scivola sotto il 3% e che, stante la legge elettorale in vigore, non eleggerebbe alcun rappresentante in Parlamento.
  • Centrodestra nel complesso stabile con Forza Italia e Lega Nord che rosicchiano decimali ai partiti minori della coalizione e Fratelli d’Italia che osserva, da terza classificata, la lotta per la leadership tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. L’area di centro, Alternativa Popolare di Alfano, è stabile poco sopra la soglia di sbarramento (interessante osservare come il consenso per questo soggetto di centro sia, per quanto esiguo, solido).
  • Il Movimento 5 Stelle non sfonda e si porta sotto il Pd di oltre 2 punti. Riteniamo, in base a quanto osservato in passato e dai dati in nostro possesso, che solo una possente crescita dell’affluenza possa aiutare il M5S a chiudere il gap con il Pd e portarsi in testa. Ovviamente alle elezioni politiche voterà più del 62% e questo ci porta a considerare la partita assolutamente non chiusa.

Sondaggio Bidimedia - 29 Maggio:

A livello regionale, osserviamo un Partito Democratico vivace e forte in tutto il nord in cui recupera importati posizioni, come in Liguria, in Friuli, in Piemonte. Ancora in forte difficoltà al sud, con la sola eccezione della Basilicata.


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito
(o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.