Elezioni Politiche – Sondaggio Ipsos per il Corriere: centrodestra nettamente in testa con il PD ai minimi e il M5S primo partito, debutta sopra il 6% Liberi e Uguali

Elezioni Politiche - Sondaggio Ipsos per il Corriere: centrodestra nettamente in testa con il PD ai minimi e il M5S primo partito, debutta sopra il 6% Liberi e Uguali

Dopo circa un mese dall’ultimo sondaggio, torna Ipsos per il Corriere della Sera che segnala il sostanziale vantaggio del centrodestra e un PD in forte difficoltà.

L’ultima indagine Ipsos per il Corriere risale al 9 Novembre, ma nella grafica del giornale il confronto viene fatto stranamente con il sondaggio ancora precedente (di fine ottobre, prima delle elezioni siciliane). In questo post verranno indicate le differenze rispetto all’ultimo sondaggio disponibile.

Nel centrodestra Forza Italia consolida la propria leadership avvicinandosi al 17% (+0,6%), mentre cala fortemente la Lega Nord che si riavvicina al 14% (-0,9%). Cala leggermente anche Fratelli d’Italia che scende sotto il 5% (-0,2%). Complessivamente i tre partiti maggiori del centrodestra valgono il 36%.

Il Movimento 5 Stelle si conferma ampiamente primo partito con il 29,3% dei consensi pur essendo in leggero calo rispetto a novembre (-0,2%).

Nel centrosinistra sostanzialmente stabile al 24,4% (+0,1%) il PD, che si conferma sotto il risultato delle elezioni politiche 2013. Stabili anche i partiti minori della coalizione e Alternativa Popolare al 2,7% (+0,1%), che resta sotto la soglia di sbarramento del 3% necessaria ad ottenere seggi alla Camera dei Deputati. Complessivamente il centrosinistra è accreditato al 27,5%, quasi due punti in meno rispetto al M5S e oltre otto rispetto al centrodestra.

Debutta infine la lista di sinistra costituita da MDP, Sinistra Italiana e Possibile e guidata dal Presidente del Senato Grasso. Viene attualmente accreditata al 6,6%, oltre un punto in più rispetto alla somma dei partiti costituenti nello scorso sondaggio.

Calano gli astenuti/indecisi, che comunque costituiscono oltre un terzo dell’elettorato (-1,5%).