Elezioni Politiche – Sondaggio Ipsos: crollo della Lega e calo del M5S, ne approfittano le opposizioni
Gennaio 1, 2019
Il voto e l’età: ‘ringiovanimento’ del PD, ‘invecchiamento’ del M5S, netta avanzata della Lega tra anziani e adulti – il sondaggio CISE
Gennaio 2, 2019

Elezioni Politiche – Sondaggio Ixè: continua il calo del M5S ormai sotto il 25%, torna a crescere la Lega che trascina il centrodestra

Ultimo sondaggio Ixè per HuffingtonPost del 2018, in cui si segnala il proseguimento del calo del M5S ormai ai minimi sotto il 25% e la crescita della Lega dopo diverse settimane di difficoltà.

La Lega si conferma ampiamente primo partito con il 31% di consensi, in crescita di oltre un punto rispetto a novembre. Continuano invece le difficoltà del M5S che perde un altro punto percentuale e scende per la prima volta da anni sotto il 25%. Ce la farà Di Maio a risollevare il Movimento in tempo per le Europee?

Nel centrosinistra torna a crescere il Partito Democratico che si riavvicina al 18%, restando comunque sotto il risultato delle elezioni di marzo. In forte calo +Europa che si allontana dalla soglia di sbarramento del 3% e ripiega verso il 2%. Cresce invece Liberi e Uguali (+0,7%), che torna a superare il 3% necessario ad ottenere seggi alla Camera. Complessivamente l’area di centrosinistra si attesta al 24,3%, ad un passo dal M5S.

Nel centrodestra continua la ripresa di Forza Italia, che torna per la prima volta da mesi in zona 10% (+0,5%), così come Fratelli d’Italia si riavvicina al 5% (+0,5%) dopo aver toccato un minimo a settembre.

Viene poi presentata un’interessante analisi sui flussi di voto dei partiti. Analizziamo dunque i punti salienti:

  • il 72% degli elettori del Partito Democratico di marzo conferma il voto, mentre quasi un elettore su cinque passa all’astensione. Rilevante anche la quota di coloro che sono passati alla Lega, il 5,5%.
  • Solo il 55% degli elettori di Forza Italia attualmente la rivoterebbe, mentre oltre un quarto voterebbe Lega. Per altro pochi voti in questo caso sono pochi i voti in entrata da altri partiti, il che porta al forte calo segnalato dai sondaggi.
  • La Lega presenta il tasso di riconferma più elevato di tutti: 86,5%. Ma la sua fortuna sono i consensi sottratti agli altri partiti (soprattutto M5S, Forza Italia e Fratelli d’Italia) e gli elettori richiamati dall’astensione. Circa il 9% degli astenuti a marzo ora voterebbe Lega.
  • Due terzi degli elettori del M5S confermano il voto, ma quasi il 13% voterebbe ora Lega e il 14% si asterrebbe. Tutto ciò, associato allo scarso appeal verso gli elettori di altri partiti, porta al crollo rispetto alle elezioni di marzo.
Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!