Osservatorio Lorien – Elezioni Politiche: buon momento per le forze di maggioranza, Pd ai minimi storici
Gennaio 8, 2019
Elezioni Politiche, Europee e Primarie PD – Gennaio 2019 – Partecipate al nostro sondaggio: chi votereste se si votasse domani?
Gennaio 9, 2019

Sondaggio Lorien – Primarie PD e azione di Governo: Zingaretti avanti ma senza sfondare, giudizi contrastanti sulla manovra del governo.

Secondo Lorien, alle Primarie Pd del prossimo 4 marzo il presidente della regione Lazio non arriverebbe al 50% dei consensi, incalzato da Maurizio Martina.

Le primarie Pd

Superare la metà dei voti espressi ai gazebo è necessario per essere eletto direttamente segretario Pd, ma ad oggi Zingaretti è accreditato solo del 23% degli elettori interessati a votare alle primarie.

Questa percentuale non è al netto di indecisi (19%), nessuno dei candidati indicati (20%) o non votanti (7%); rispetto alle sole intenzioni di voto valide il candidato romano toccherebbe circa il 43%, ancora non abbastanza per diventare segretario senza passare dalle Forche Caudine del ballottaggio in Assemblea Nazionale.

Al secondo posto troviamo il segretario uscente, con il 17% degli elettori delle primarie, 32% al netto di indecisi/non rispondenti.

Da notare come, guardando alla totalità degli elettori Pd, i due principali concorrenti per il Nazareno siano quasi appaiati: 23 a 22 per cento a favore di  Zingaretti. Il bergamasco ex-segretario è tuttavia più debole tra gli elettori delle primarie, così come nel totale del campione italiano, e resta indietro di 6 punti laddove più conta.

Staccatissimi gli altri candidati, con la sorpresa di Francesco Boccia terzo davanti al duo Giachetti/Ascani. La lotta per la terza piazza non è secondaria, dato che sono i primi tre classificati alle primarie degli iscritti ad accedere alle primarie aperte. La battaglia sarà serrata: Boccia è accreditato del 7% tra gli elettori delle primarie, Giachetti del 5%, solo 2 punti il distacco. Percentuali minime invece per Maria Saladino e Dario Corallo.

Secondo Lorien, gli “Elettori delle Primarie” ammontano al 7% del “Totale Italia”, 100% del campione e del corpo elettorale. I potenziali interessati al voto del 4 marzo arriverebbe quindi ad un bacino potenziale di oltre 3 milioni di elettori.

Il giudizio su manovra ed azione di governo

Nelle prossime pagine, potete trovare una serie di domande su alcuni provvedimenti del governo. Dall’Ecotassa alle critiche di confindustria, dal deficit fino al giudizio complessivo sulla manovra; oltre ai bacini elettorali dei partiti di maggioranza: un’articolata rilevazione sull’azione dell’esecutivo e sulle prospettive della compagine gialloverde.