Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: in un quadro di assestamento delle coalizioni, crolla il centrosinistra a vantaggio di M5S, sinistra e centrodestra

Elezioni Politiche - Sondaggio SWG: in un quadro di assestamento delle coalizioni, crolla il centrosinistra a vantaggio di M5S, sinistra e centrodestra

Nel sondaggio di questa settimana SWG segnala una forte contrazione della coalizione di centrosinistra essenzialmente a causa della scissione di Alternativa Popolare e dalla rinuncia di Pisapia e Campo Progressista.

Nel centrodestra cala dopo qualche settimana Forza Italia (-0,4%) che si riavvicina al 15%, mentre torna a crescere la Lega Nord che supera il 14% (+0,4%). In calo anche Fratelli d’Italia (-0,3%), che ottiene comunque il 5% dei consensi, mentre aumentano notevolmente (+1,0%) i partiti minori di centrodestra, che probabilmente si avvantaggiano della scomparsa di Alternativa Popolare. Complessivamente il centrodestra è accreditato al 35,7% (+0,7%).

Nel centrosinistra cala il PD che si riporta intorno al 25% (-0,5%) ed è l’unico partito della futura coalizione a superare la soglia di sbarramento per la Camera dei Deputati. Cala “altri di centrosinistra”, essenzialmente per la scomparsa di Campo Progressista (-0,9%). Crolla l’area centrista della coalizione, con la scomparsa di Alternativa Popolare che la scorsa settimana era accreditata al 2%. Cresce leggermente invece la lista europeista di Emma Bonino +Europa che supera l’1%. Complessivamente il centrosinistra è accreditato al 28,7% (-2,9%), distanziato di sette punti dal centrodestra.

Cresce leggermente il M5S che si riporta sopra il 26% dei consensi (+0,4%), consolidando la posizione di primo partito ma rimanendo staccato di quasi dieci punti dal centrodestra e di oltre due dal centrosinistra.

A sinistra cresce la lista capeggiata dal Presidente del Senato Grasso che supera il 6% (+0,8%) avvantaggiandosi della rinuncia di Pisapia e di Campo Progressista. Cresce leggermente anche Rifondazione Comunista (+0,2%).

Cala nettamente il numero di indecisi che scende sotto il 40% (-2,5%).