IL GIRAMONDO – Elezioni in Israele: Netanyahu contro tutti.
Settembre 12, 2019
Sondaggio Ixè per Cartabianca: la Lega scende al 30, crescono FI e FDI. In calo M5S e PD, Più Europa vola al 4,2%
Settembre 13, 2019

BIDICAST – Osservatorio sull’Europa – Chi comanda in UE? Nomi ed equilibri della nuova Commissione Europea

L’osservatorio sull’Europa è ora in Podcast! Entrano nel vivo le nomine europee della nuova Commissione che salirà al potere il prossimo 1 novembre, ascoltate direttamente da Bruxelles chi comanderà nella nuova UE.

Martedì sono stati resi noti dalla presidente eletta Ursula van der Leyen i nuovi commissari europei e le deleghe loro assegnate. Commentiamo con il nostro “corrispondente da BruxellesChristian Morabito il nuovo governo dell’UE e la direzione che sta prendendo l’Unione dopo le elezioni europee del 16 maggio scorso: nomi, equilibri, possibili politiche, il ruolo dell’Italia e chi ha vinto nel valzer delle nomine, tutto questo nel nostro BiDicast di oggi. In calce, trovate l’elenco dei commissari con il relativo ruolo, da consultare durante l’ascolto.

Con Christian Morabito in collegamento da Bruxelles. Modera Lorenzo Regiroli, dello staff BiDiMedia.

Cliccate sul plugin sotto per ascoltare direttamente il Podcast, oppure collegatevi al nostro canale sulle principali piattaforme streaming: StitcherSpotify e iTunes. Il BiDiCast è 100% gratuito.

La nuova commissione UE:Currently playing episode
  • Presidente della Commissione europea: Ursula von der Leyen (Germania, popolari).
  • Vicepresidente esecutivo anziano con delega al clima: Frans Timmermans (Olanda, socialisti).
  • Vicepresidente esecutivo e commissario alla concorrenza e al digitale: Margrethe Vestager (Danimarca, liberali).
  • Vicepresidente esecutivo per l’economia: Valdis Dombrovskis (Lettonia, popolari).
  • Vicepresidente per valori e trasparenza: Vera Jourova (Repubblica Ceca, liberali).
  • Vicepresidente alla sicurezza con delega all’immigrazione: Margaritis Schinas (Grecia, popolari).
  • Vicepresidente con delega alla democrazie e demografia: Dubravka Suica (Croazia, popolari).
  • Vicepresidente e commissario alle relazioni interistituzionali: Maros Sefcovic (Slovacchia, socialisti).
  • Commissario al mercato interno, industria e difesa: Sylvie Goulard (Francia, liberali).
  • Commissario agli affari economici: Paolo Gentiloni (Italia, socialisti).
  • Commissario al lavoro: Nicolas Schmit (Lussemburgo, socialisti).
  • Commissario ai trasporti: Rovana Plumb (Romania, socialisti).
  • Commissario per la parità di genere: Helena Dalli (Malta, socialisti).
  • Commissario al commercio: Phil Hogan (Irlanda, popolari).
  • Commissario all’agricoltura: Janusz Wojciechowski (Polonia, conservatori).
  • Commissario alla giustizia: Didier Reynders (Belgio, liberali).
  • Commissario all’ambiente e gli oceani: Virginijus Sinkevicius (Lituania, indipendente).
  • Commissario all’energia: Kadri Simson (Estonia, liberali).
  • Commissario alla salute: Stella Kyriakides (Cipro, popolari).
  • Commissario all’allargamento: László Trócsányi (Ungheria, popolari).
  • Commissario al budget e all’amministrazione: Johannes Hahn (Austria, popolari).
  • Commissario agli affari interni: Ylva Johansson (Svezia, socialisti).
  • Commissario per l’innovazione e la gioventù: Mariya Gabriel (Bulgaria, popolari).
  • Commissiario per la coesione e le riforme: Elisa Ferreira (Portogallo, socialisti).
  • Commissario ai partneriati internazionali: Jutta Urpilainen (Finandia, socialisti).
  • Commissario alla gestione delle crisi: Janez Lenarcic (Slovenia, liberali).
  • Alto rappresentante per gli affari esteri: Josep Borrell (Spagna, socialisti).
Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!