Barometro Politico Demopolis: il PD rivede il 20% e si avvicina alla Lega che cala di un punto, Fratelli d’Italia è vicina
Maggio 12, 2021
Elezioni Politiche – Sondaggio Ixè: crollo per Lega e Forza Italia, ne approfittano PD, M5S e Fratelli d’Italia
Maggio 13, 2021

IL GIRAMONDO – Cile: elezioni dell’Assemblea Costituente

Datei:Flag of Chile (bordered).svg – Wikipedia

Il prossimo 15 a 16 maggio si tengono le elezioni  per  eleggere i 155 membri l’Assemblea Costituente del Cile,  incaricati di redigere una nuova Costituzione politica della Repubblica. Queste elezioni sono conseguenza del referendum  nazionale cileno del 2020 , dove il 78% degli elettori ha approvato la stesura di un nuovo testo costituzionale. [Questa sarà la prima costituzione al mondo ad essere scritta da un ente con parità di genere.

Queste elezioni si terranno nella stessa data delle elezioni del governatore municipale e regionale. L’elezione era originariamente prevista per il 25 ottobre 2020. Il 26 marzo 2020, una riforma costituzionale ha rinviato le elezioni all’11 aprile 2021 a causa della pandemia COVID-19 .  Il 17 marzo 2021, una nuova riforma ha consentito che le elezioni si svolgessero nell’arco di due giorni, dal 10 all’11 aprile. Il 7 aprile 2021, infine le elezioni sono state spostate al 15-16 maggio a causa di un aumento dei casi COVID-19.

La redazione  delle riforme costituzionali necessarie per effettuare l’elezione dei membri dell’Assemblea Costituene è stata preparata nel dicembre 2019 da un comitato tecnico composto da 14 esperti nominati dai partiti che hanno firmato l’accordo  pe la nuova costituzione. In quell’occasione si è deciso che si sarebbe dovuto tenere un referendum popolare che approvasse la creazione dell’Asseblea Costituente, referendum che è stato poi tenuto nell’ottobre 2020.  Una volta che l’Assemblea avrà completato la stesura della nuova costituzione, questa dovrà essere confermata da un nuovo referendum popolare, da tenersi entro la fine del 2022.  

 

 

 

IL SISTEMA POLITICO-ELETTORALE

Coat of arms of ChileIl Cile è una repubblica democratica rappresentativa presidenziale basata su un sistema multipartitico, dove il Presidente del Cile è sia capo di stato che capo del governo.  Il potere esecutivo è esercitato dal governo. Il potere legislativo è conferito sia al governo che alle due camere del Congresso Nazionale, il parlamento bicamerale del paese. La magistratura è  indipendente dal potere esecutivo e legislativo.

Il presidente è eletto direttamente per un mandato di quattro anni con voto popolare.  Nel caso in cui nessun candidato presidenziale raggiunga oltre il 50% dei voti validi si svolge un secondo turno elettorale di ballottaggio. Un presidente  può essere rieletto solo per due mandati non consecutivi.

Il Congresso Nazionale è composto dalla Camera dei Deputati ( Camera bassa), formata da 155 Deputati e dal Senato (Camera alta), formata da 43 Senatori, che aumenterà la sua dimensione a 50 senatori dopo le prossime elezioni generali . I deputati sono eletti per un periodo di quattro anni. 15 sono eletti su base proporzionale in un collegio unico nazionale,  6 sono destinati agli elettori residenti all’estero mentre i restanti 116 membri sono eletti nelle circoscrizioni provinciali plurinominali con metodo proporzionale a lista aperta, I membri dell’Assemblea nazionale possono restare in parlamento per non più di due legislature complessive. 

Il Senato è attualmente composto da quarantatré senatori eletti in in 16 circoscrizioni senatoriali. La durata del mandato dei senatori è otto anni, di cui la metà viene sostituita ogni quattro anni. 

L’attuale Costituzione del Cile è stata approvata con un plebiscito nazionale nel settembre 1980, sotto la dittatura militare di Augusto Pinochet . Entrò in vigore nel marzo 1981. Dopo l’uscita di scena di Pinochet, nel 1998  la Costituzione fu emendata per facilitare le disposizioni per futuri emendamenti alla Costituzione.

Nel settembre 2005, l’allora presidente Ricardo Lagos ha firmato diversi emendamenti costituzionali approvati dal Congresso. Questi includono l’eliminazione delle posizioni di senatori e senatori nominati a vita , la concessione al presidente dell’autorità di rimuovere i comandanti in capo delle forze armate e la riduzione del mandato presidenziale da sei a quattro anni, disabilitando anche la rielezione immediata .

 

Il Democracy Index dell’Economist Intelligence Unit classifica il Cile come una “piena democrazia” al livello di paesi tipo Austria, Costa Rica, Giappone e Spagna.

 

 

 

Nelle prossime pagine, la storia politica del paese, i risultati elettorali recenti, i principali partiti politici ed i sondaggi elettorali

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

Sostieni Sondaggi Bidimedia!

Puoi farlo nei modi che ti descriviamo in seguito… E, se puoi, disattiva il tuo ad-blocker, grazie!

Fai una donazione tramite PayPal

Questo è un blog di giovani, che si occupano di statistica politica senza scopo di lucro. Ma anche gli hobby hanno dei costi. Se vi piace il blog e siete contenti del nostro servizio potete farci una piccola donazione. Anche di pochi euro. Grazie a chi permetterà a questo blog di crescere sempre di più cliccando sul banner “Dona con PayPal”!

Offrici un caffé con
Ko-fi

Ci leggi da tanto tempo? Ci hai appena scoperti? In entrambi i casi, se ti piace il nostro lavoro, puoi contribuire alla nostra sopravvivenza donandoci anche solo un piccolo caffè. Grazie!

Tramite Ko-fi puoi fare una micro-donazione ed essere sicuro che essa finanzierà interamente Sondaggi Bidimedia, senza percentuali di intermediazione.

Fai i tuoi acquisti cliccando sui banner

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.