Sondaggio Ipsos – Reddito di cittadinanza: clamorosa bocciatura per l’idea del M5S, guai in vista per Di Maio?
Ottobre 6, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: boom dei 5 Stelle, che tornano a crescere dopo un periodo di crisi. Disastro per PD e FI
Ottobre 7, 2018

IL GIRAMONDO – Sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Brasile: vinceranno gli eredi di Lula o l’estremista di destra Bolsonaro?

Democratici (DEM)

I Democratici Democratas – DEM) sono un partito di ispirazione liberalconservatrice nel 1985.

Noto inizialmente come Partito del Fronte Liberale (Partido da Frente Liberal – PFL), ha assunto l’attuale denominazione nel 2007. Il partito è membro dell’Organizzazione Democratico Cristiana e anche alla Unione Democratica Internazionale, che raggruppa i partiti conservatori.

Il partito fu fondato da membri del Partito Democratico Sociale (poi Partito Progressista), erede dell’ARENA il partito della giunta militare. Nelle prime elezioni democratiche del 1986 il PFL si posizionò al secondo posto dietro al PMBD. Nelle elezioni successive il partito ha poi perso consensi rimanendo sempre comunque uno dei principali partiti del parlamento brasiliano.

Il PFL, dapprima alleato con il PSDB, nel 2002 sostenne la candidatura a presidente di Lula. del Partito dei Lavoratori, per poi tornare dal 2006 in poi al allearsi con il PSDB.

Dopo poco il PFL è, però, uscito dal governo ed alle presidenziali del 2006 è tornato all’alleanza con il PSDB.

In queste elezioni presidenziali i DEM appoggiano la candidatura di Geraldo Alkim.

 

Progressisti  (PP) 

Il Partito Progressista (Partido Progressista – PP) è un partito conservatrice fondato nel 1995. Fino al 2003 la formazione era nota come Partito Progressista Brasiliano (PPB) a sua volta nato nel 1993 dalla fusioni di vari partiti di centrodestra, eredi del Partito Democratico Sociale (PDS).

Il PDS era nato dalla trasformazione dell’ARENA il partito della giunta militare al potere dal 1969 al 1985. Alle elezioni del 1982 il PDS risultò il primo partito politico con il 43,2% dei voti. Nel 1988 il PDS subì la scissione del Partito del Fronte Liberale che volle allearsi con il Partito del Movimento Democratico Brasiliano, da sempre avversario dell’ARENA.

Nelle elezioni successive il partito, nelle sue varie trasformazioni, è sempre rimasto la maggiore forza conservatrice nel parlamento brasiliano. Durante le elezioni presidenziali il partito ha quasi sempre appoggiato i candidati del PSDB.

In queste elezioni presidenziali il PP appoggia la candidatura di Geraldo Alkim.

Partito Democratico del Lavoro  (PDT)

Il Partito Democratico Laburista (Partido Democrático Trabalhista, PDT) è un partito  populista socialdemocratico, affiliato all’Internazionale socialista, fondato nel 1979 da Leonel Brizola, quale continuatore delle politiche del vecchio Partito Laburista Brasiliano (PTB) che era stato sciolto dalla dittatura militare. Negli stessi anni venne fondato il Partito Laburista Brasiliano, che pur facendo proprio il nome del vecchio PTB si collocò su posizioni moderatamente conservatrici.

Dopo il ritorno alla democrazia il PDT è stato uno dei principali partiti del paese e il maggiore antagonista a sinistra del PT di Lula.

Il PDT ha sempre avuto una ideologia socialdemocratica a favore delle classi lavoratrici, caratterizzata da un fort populismo e nazionalismo di sinistra.

Con  l’arrivo di Ciro Gomes alla guida del partito, il PDT ha cercato di riconquistare la leadership della sinistra, recuperando elettori del PT delusi dagli scandali del governo di Dilma Roussef.

In queste elezioni il PDT appoggia la candidatura del suo leader Ciro Gomes.