Sondaggio Tecnè – Comunali Genova: Dello Strologo prova la rimonta ma Bucci è nettamente favorito
Maggio 8, 2022
Sondaggio IPSOS – Corriere: Lega, FdI, PD tutti in calo, crescono M5S e FI. Boom Italexit al 4,2%
Maggio 9, 2022

Il Giramondo – Elezioni nelle Filippine – il ritorno dei Marcos

I PARTITI POLITICI

I partiti politici nelle Filippine sono poco strutturati, genericamente ideologizzati e quasi sempre sono solo un veicolo di supporto ad un candidato al senato o alla presidenza.  Nella camera dei rappresentanti  i partiti maggiori nazionali sono legati a candidati per l’80% dei seggi assegnati con il sistema maggioritario uninominale, mentre i partiti che competono per il 20% dei seggi assegnati con la parte proporzionale sono spesso espressione di associazioni regionali, professionali,  o legati a singole personalità politiche.

In queste elezioni si sono formate varie coalizione di partiti in appoggio ai diversi ticket presidenziali.

 

PDP-Laban 

Partido Demokratiko Pilipino - Lakas ng Bayan (PDP-Laban).svg

Il Partito Democratico Filippino –Lakas ng Bayan, abbreviato in PDP–Laban , è un partito  di sinistra populista,  attualmente presente in parlamento con 52 deputati e 3 senatori, al governo delle Filippine dal 2016, quando è stato eletto l’attuale presidente Rodrigo Duterte,  che rimane  ancor oggi il leader ufficiale del partito.  In queste elezioni  il PDP -Laban appoggia la candidatura di Manny Pacquiao alla presidenza e di Lito Atienza alla vicepresidenza, mentre una fazione del partito appoggia Sara Duterte alla vicepresidenza.

Il PDP fu fondato nel  1982 da  un gruppo di oppositori di sinistra non comunista del governo autoritario di Ferdinand Marcos. L’anno successivo il PDP Si fuse con con Lakas ng Bayan (LABAN; Tagalog per “Potere del popolo”), un partito liberale  fondato dall’ex senatore Benigno Aquino Jr. nel 1978.  Il partito si presentò nelle elezioni del 1984 ottenendo 6 seggi alla camera. Nel 1987 appoggiò la candidatura alla presidenza di Corazon Aquino e alle elezioni parlamentari fece eleggere 43 deputati.  Negli anni successivi buona parte del gruppo dirigente ha abbandonato il partito che è rimasto ai margini della vita politica  filippina fino al 2016, quando fu scelto da Rodrigo Duterte (che in passato aveva fatto parte del Partito Liberale), come veicolo per la sua candidatura alla presidenza.   Nelle elezioni del 2019 il partito ha ottenuto 82 seggi alla camera e 4 al senato.  Negli ultimi anni vari esponenti politici di centrodestra, tra cui la ex presidente Gloria Macapagal-Arroyo sono passati al PDP -Laban.  Questo ha provocato una divisione all’interno del partito tra gli esponenti di sinistra e quelli politicamente vicini a Duterte e ai suoi alleati politici.  Nel 2020  la fazione di sinistra anti-Duterte ha eletto Manny Pacquaio alla presidenza del partito. Nel 2021 la fazione pro-Duterte ha sostituito Pacquaio alla presidenza del partito con Alfonso Cusi ma l’elezione non è stata riconosciuta dall’altra fazione del partito.

Il PDP-Laban rimane un partito populista  con politiche economiche socialdemocratiche .  Dal punto di vista sociale è diviso tra un’ala progressista e una decisamente conservatrice.  Il partito è a favore della trasformazione delle Filippine in uno stato federale. attraverso una revisione dell’attuale Costituzione delle Filippine.

 

 

PROMDI 

Progressive Movement for the Devolution of Initiatives or Probinsya Muna Development Initiative (PROMDI Party).svg

Il Movimento Progressista per la Devoluzione delle Iniziative (Probinsya Muna Development Initiative, abbreviato in PROMDI) è un partito federalista fondato nel 1997, presente nel parlamento uscente con 1 seggio al senato. In queste elezioni  il PROMDI candida Manny Pacquiao alla presidenza e Lito Atienza alla vicepresidenza.

L’ideologia del partito è basata sulla devoluzione dei poteri dallo stato centrale a quelli provinciali, in particolare per quanto riguarda il settore educativo. Il partito vuole accelerare la transizione verso le energie rinnovabili e vorrebbe che le Filippine acquisissero la tecnologia nucleare come arma di deterrenza.  In passato il partito si è alleato con formazioni di centro-destra, solo nell’ultimo anno si è spostato a sinistra dopo essere stato scelto da Pacquiao per la sua corsa alla presidenza.

 

 

Pederalismo ng Dugong Dakilang Samahan (PDDS)

Pederalismo ng Dugong Dakilang Samahan logo.jpg

Pederalismo ng Dugong Dakilang Samahan (in tagalog: “Federalismo dell’Associazione del Sangue Nobile”, abbreviato in PDDS) è un partito fondato nel 2018  in appoggio al presidente  Rodrigo Duterte, il cui obbiettivo principale è che le Filippine diventino una Federale di stati sul modello degli Stati Uniti. Il partito è presente nel parlamento uscente con un senatore e un deputato.  In queste elezioni il partito appoggia Sara Duterte alla vicepresidenza.

 

 

 

 

 

Coalizione Popolare Nazionalista (NPC)

Nationalist People's Coalition.svgLa Coalizione Popolare Nazionalista ( NPC ) è un partito  di destra conservatore, fondato nel 1992, attualmente presente nel parlamento filippino con 3 senatori e 39 deputati.

Il Partito nacque da una scissione del Partito Nacionalista  a causa di un disaccordo sul candidato da presentare alle elezioni presidenziali del 1992. L’NPC  appoggio la candidatura alla vicepresidenza di Joseph Estrada nel 1992 e quella alla presidenza del 1998.  Dopo la caduda di Estrada il partito è rimasto comunque una delle principali forze politiche del paese.  Nelle elezioni presidenziali degli anni successivi diverse fazioni del partito hanno appoggiato candidati differenti.   In queste elezioni il partito appoggia il senatore Panfilo Lacson come candidato alla presidenza e presenta il presidente del Senato Tito Sotto come candidato alla vicepresidenza.

 

 

 

 

PARTITO NAZIONALISTA 

Nacionalista Party logo.svg

Il Partito Nazionalista, fondato nel 1907  è il più antico partito politico delle Filippine che del sud-est asiatico in generale. È un partito populista nazionalconservatore che è stato alla guida del paese per la maggior parte del 20° secolo dalla sua fondazione nel 1907; è infatti stato il partito al governo dal 1935 al 1946 (sotto i presidenti Manuel L. Quezon e Sergio Osmeña ), dal 1953 al 1961 (sotto i presidenti Ramon Magsaysay e Carlos P. Garcia ) e dal 1965–1972 (sotto il presidente Ferdinand Marcos, prima della proclamazione della dittatura).  Attualmente il Partito Nazionalista rimane ancora una delle principali forze politiche del paese con 4 senatori e 43 deputati. In queste elezioni il partito appoggia la candidatura di Bonbong Marcos alla presidenza e  Sara Duterte alla vicepresidenza.

 

Il Partito Nazionalista era inizialmente la formazione politica di riferimento dei nazionalisti che volevano l’indipendenza delle Filippine dagli Stati Uniti.  partito nazionalista filippino che ha sostenuto l’indipendenza delle Filippine fino al 1946, quando gli Stati Uniti hanno concesso l’indipendenza al paese.  Dopo l’indipendenza del paese nel 1946 si alternò al potere con il partito liberale fino al 1972 quando Marcos proclamo’ la dittatura e sciolse il parlamento. Con la caduta di Marcos nel 1986 il partito è tornato a far parte della vita politica del paese sotto la guida dell’allora vicepresidente Salvador Laurel.  L’attuale leader del partito è l’ex senatore Manuel Villar, uno degli uomini più ricchi del paese.

 

Partito Federale delle Filippine (PFP)

Logo del Partito Federale delle Filippine.png

Il Partito Federale delle Filippine (Partido Federal ng Pilipinas, abbr. PFP ) è un partito di ispirazione federalista fondato nel 2018  dai sostenitori del presidente Rodrigo Duterte.  Il partito non ha  rappresentanti nel  parlamento uscente.  Bongbong Marcos, che da pochi mesi è stato nominato presidente del partito è il candidato del PFP per le elezioni presidenziali, mentre per la vicepresidenza il partito  appoggia la candidatura di Sara Duterte.

Dopo l’ascesa al vertice del partito di Marcos,  il partito ha svoltato decisamente verso destra e la fazione centrista del PFP ha abbandonato il partito per unirsi ad Aksyon Demokratiko.

Il programma del partito prevede la trasformazione delle Filippine in una nazionale federale ed è favorevole al “pugno duro” contro la criminalità comune e gli spacciatori di droga.  Il partito difende anche gli interessi dei lavoratori filippine d’oltremare (OFW).

 

 

 

LAKAS-CMD  

Lakas CMD.svg

Lakas-Cristiani e Mussulmani Democratici , abbreviato in Lakas-CMD , è un partito centro-destra, che si basa su una fusione dell’ideologia  democratica cristiana e di quella democratica islamica .Il partito originale fu fondato nel 1991 come veicolo per l’elezione alla presidenza dell’ex generale Fidel Ramos, avvenuta nel 1992. L’attuale partito è nato nel 2009 con la fusione del partito originale Lakas-CMD con il Kabalikat ng Malayang Pilipino (KAMPI), partito populista guidato dall’allora presidente Gloria Macapagal Arroyo.  Nelle elezioni del 2010 il partito ottenne 2 seggi senatoriali e fece eleggere 107 deputati, tuttavia buona parte dei suoi eletti lasciò il partito per confluire nel Partito Liberale dell’allora presidente Benigna Aquino III. In seguito il suo peso politico si è notevolmente ridotto e al momento controllo solo 1 seggio al Senato e 24 alla Camera.  In queste elezioni il LAKAS-CDM  appoggia la candidatura di Bonbong Marcos alla presidenza e  Sara Duterte alla vicepresidenza.

Il programma del Lakas-CMD si concentrata sulla crescita economica e sullo sviluppo, legami più forti con gli Stati Uniti , creazione di posti di lavoro e una forte cooperazione tra i rami esecutivo e legislativo del governo. È noto per la sua difesa del passaggio dall’attuale sistema presidenziale a una forma di governo parlamentare attraverso emendamenti costituzionali e stabilendo colloqui di pace con separatisti musulmani e ribelli comunisti .

 

 

Pwersa ng Masang Pilipino (PMP)

Pwersa ng Masang Pilipino (PMP).svg

Il Pwersa ng Masang Pilipino (lett .  “Forza delle masse filippine”), è un partito politico populista di centrosinistra fondato  dell’ex presidente Joseph E. Estrada come veicolo prima per la sua campagna elettorale per la vicepresidenza del 1992 e poi per quella per la presidenza  del 1998.  Nel 2001 dopo la rimozione di Estrada dalla presidenza il PMP è andato all’opposizione del governo di Gloria Arroyo.

Attualmente il partito ha solo un seggio nella Camera dei rappresentanti.  In queste elezioni il PMP appoggia la candidatura di Bonbong Marcos alla presidenza e  Sara Duterte alla vicepresidenza.

 

 

 

Hugpong ng Pagbabago (HNP)

Hugpong ng Pagbabago (HNP).svg

Hugpong ng Pagbabago (HNP, in Tagalog  “Alleanza per il Cambiamento” è un’alleanza politica regionalista della regione di Davao, costituito nel 2018 da Sara Duterte a sostegno dell’amministrazione del presidente Rodrigo Duterte. Attualmente 3 deputati fanno parte di questa alleanza mentre 9 senatori, tutti alleati di Duterte, hanno fatto accordi elettorali con l’HNP alle elezioni di “mid term” del 2019. In queste elezioni il partito appoggia la candidatura di Bonbong Marcos alla presidenza e  Sara Duterte alla vicepresidenza.

 

 

 

Partito Liberale (LP)  

Liberal Party of the Philippines (LP).svg

Il Partito Liberale, abbreviato in LP , è un partito liberale progressista fondato nel 1946. Assieme al Partito Nazionalista è uno dei piu’ antichi partiti delle Filippine ancora attivo.   Il Partito Liberale è membro dell’Internazionale Liberale ed è presente nel parlamento uscente con 3 senatori e 12 deputati. In queste elezioni il Partito Liberale appoggia la candidata indipendente Leni Robredo alla presidenza e candida Francis Pangilinan alla vicepresidenza.

Il partito fu creato da una scissione del Partito Nazionalista, guidata da Manuel Roxas e da Elpidio Quirino. I liberali sono stati il ​​partito di governo di quattro presidenti filippini: Manuel Roxas , Elpidio Quirino , Diosdado Macapagal e Benigno Aquino III . Dopo essere stato il principale partito di opposizione sotto la dittatura di Ferdinand Marcos , il Partito Liberale è riemerso come un’importante forza politica dopo la Rivoluzione del “People Power”, appoggiando la presidenza di Corazon Aquino, per poi tornare al governo dal 2010 al 2016 con la presidenza di Benigno Aquino III.  Dal 2016 è il maggior partito di opposizione alla presidenza di Rodrigo Duterre.  Leni Robredo nel 2016 è stata eletta vicepresidente con l’appoggio del Partito Liberale.

Il Partito Liberale ha posizioni di centrosinistra su questioni sociali e posizioni centriste su questioni economiche, è comunemente associato allo status quo liberal-democratico post-rivoluzione delle Filippine in contrasto con l’autoritarismo , il neoconservatorismo e il socialismo .

 

 

 

AKBAYAN 

Akbayan Party.svg

Il Partito di Azione Cittadina Akbayan, meglio conosciuto come Akbayan (lett . ‘”supporto”), è un partito  socialdemocratico e progressista fondato nel 1998, attualmente presente in parlamento con un senatore. Akbayan fa parte dell’Alleanza Progressista dei partiti socialisti e democratici e on queste elezioni appoggia la candidata indipendente Leni Robredo alla presidenza e il liberale Francis Pangilinan alla vicepresidenza.

Sin dalla sua fondazione Akbayan è stata la maggiore organizzazione politica delle forze socialdemocratiche, socialiste democratiche e marxiste del paese con l’intento di conquistare il potere statale attraverso la lotta parlamentare. A causa della sua posizione contro l’estremismo di destra  e l’ estrema sinistra maoista, Akbayan è stato spesso bersaglio di entrambi i gruppi politici. Il partito ha avuto il suo miglior risultato elettorale nel 2010, quando ha sostenuto la candidatura alla presidenza di Benigno Aquino III. 

Akbayan ha gruppi affiliati che rappresentano dipendenti del governo, lavoratrici, migranti e membri della comunità LGBT. La piattaforma politico-economica di Akbayan poggia sul fondamento democratico-socialista. Dal punto di vista sociale il partito si batte per la difesa dei diritti umani e civili nelle Filippine. In politica estera il partito è molto critico degli stretti legami tra l’amministrazione Duterte e il governo cinese. 

 

 

 

Katipunan ng Nagkakaisang Pilipino (KNP)

Logo of the Katipunan ng Nagkakaisang Pilipino.png

Il Katipunan ng Nagkakaisang Pilipino ( letteralmente  “Società dei filippini uniti”, KANP) è un partito liberale di centro-sinistra, senza rappresentanza parlamentare, fondato nel 2020 da un gruppo di giovani politici locali.

In queste elezioni il partito appoggia la candidata indipendente Leni Robredo alla presidenza e il liberale Francis Pangilinan alla vicepresidenza.

 

 

Ang Kapatiran

Ang Kapatiran logo.png

Il Partito Ang Kapatiran (AKP , lett.  “Il Partito della Fratellanza”),  è un partito di destra cristiano-conservatore fondato nel 2014, attualmente senza rappresentanza parlamentare.  L’ideologia politica e sociale dell’AKP si basa sulla “tradizionale papale” cattolica e si oppone all’aborto, al divorzio e all’intolleranza religiosa. In queste elezioni il partito appoggia la candidata indipendente Leni Robredo alla presidenza e il liberale Francis Pangilinan alla vicepresidenza.

 

 

Aksyon Demokratiko (AK) 

Aksyon Party.svg

Aksyon Demokratiko (Ak)  è un partito liberale progressista  fondato nel 1997, attualmente rappresentato da soli due deputati nella Camera dei rappresentanti. Il sindaco di Manila Isko Moreno è l’attuale presidente del partito e il suo candidato alle elezioni presidenziali mentre per il vicepresidenza il partito candida il medico Willie Ong

Aksyon Demokratiko in passato è stato alleato del Partito Liberale, in particolare nel 2010 per l’elezione alla presidenza di Benigno Aquino III.  L’ideologia del partito è a favore di una maggiore uguaglianza sociale, il passaggio di parte dei poteri del governo centrale a quelli regionali, un miglioramento del sistema educativo e uno sviluppo sostenibile.

 

 

 

Partido Demokratiko Sosyalista ng Pilipinas (PDSP) norberto gonzales

PDSP party logo.svg

l Partido Demokratiko Sosyalista ng Pilipinas (PDSP) è un partito p socialdemocratico fondato nel 1973, membro dell’Internazionale Socialista, senza rappresentanza parlamentare.  In queste elezioni il PDSP candida alla presidenza l’ex Segretario alla Difesa Nazionale Norberto Gonzales.

IL PDSP nacque come alternativa progressista e democratica sia alla dittatura di Marcos che alla guerriglia marxista. Dopo la caduta di Marcos nel 1987 il PDSP ha collaborato con la presidente Corazon Aquino ed è principalmente coinvolto nella difesa dei diritti dei piccoli imprenditori agricoli, dei pescatori, dei lavoratori dipendenti, dei poveri, dei giovani e delle donne.

 

 

 

 

 

 

Alleanza Nazionalista Unita (UNA)

United Nationalist Alliance.svg

La United Nationalist Alliance ( UNA ; IPA: [ʊna] ) è un partito populista di centrodestra fondato nel 2012 dall’allore vicepresidente Jejomar binay prima come allenza politica per le elezioni di “mdi term” del 2013 e poi come partito politico a supporto della sua candidatura alle elezioni presidenziali.  Attualmente è rappresentato in parlamento da un solo senatore,  Nancy Binay, figlia di Jejomar.

In queste elezioni la UNA appoggia la candidatura di Panfilo Lacson alla presidenza e  Tito Sotto alla vicepresidenza.

 

 

Laban ng Demokratikong Pilipino (LDP)

Laban ng Demokratikong Pilipino (LDP).svg

Laban ng Demokratikong Pilipino (letteralmente  “Lotta dei filippini democratici”) è un partito di centro-destra liberalconservatore, fondato nel 1988 membro dell’Internazionale Democratica Centrista. Il partito è stato storicamente il veicolo politico della famiglia Angara.   Fondato dall’allora senatore Edoardo Angara, adesso  il partito è rappresentato in senato dal figlio Sonny Angara.

il partito nacque dalla scissione del movimento UNIDO che sosteneva l’allora presidente Corazon Aquino. La fazione di centrodestra formò il Laban ng Demokratikong Pilipino, mentr quella di centrosinistra il PDP-Laban.  il Partito ha sostenuto il presidente Fidel Ramos dal 1992 al 1998 e quella di Joseph Estrada dal 1998 al 2001 per poi andare all’opposizione con la presidenza di Gloria Arroyo. Nel 2016 l’LDP  ha appoggiato l’elezione alla presidenza di Rodigro Duterte. In queste elezioni  appoggia la candidatura di Bonbong Marcos alla presidenza e  Sara Duterte alla vicepresidenza.

 

 

 

 Bagumbayan–Volontari per le Nuove Filippine (Bagumbayan–VNP)

New Bagumbayan-VNP logo.png

 Bagumbayan–Volontari per le Nuove Filippine (Bagumbayan–VNP) è un partito conservatore fondato nel 2009 attualmente rappresentato in parlamento da un solo senatore, Richard Gordon, che è anche il fondatore e leader del partito.

Una delle priorità del partito è la soppressione della guerriglia comunista e quella secessionista islamica di Mindanao, anche con l’uso della forza se necessario.  Il partito intende combattere anche la corruzione inasprendo le pene per corrotti e corruttori e cercando di ridurre la burocrazia del settore pubblico. Dal punto di vista economico il partito è liberista, a favore di minori regole per le aziende private. Il partito vuole anche migliorare il sistema educativo, aggiungendo due anni alla scuola dell’obbligo, riducendo il numero di studenti per classe e aumentando gli stipendi degli insegnanti.  Il partito non ha dato indicazioni di voto per queste elezioni presidenziali.

 

 

 

 

 

Partido Lakas ng Masa (PLM) 

PLM Logo.png

Il Partido Lakas ng Masa (PLM, letteralmente “Partito delle masse lavoratrici”) è un partito di sinistra socialista democratico fondato nel 2009 senza rappresentanza parlamentare. E’ affiliato al gruppo sindacale Bukluran ng Manggagawang Pilipino  e ad altre organizzazioni sociali progressiste. In queste elezioni il partito ha nominato Leodegario “Ka Leody” de Guzman come candidato alla presidenza e Walden bello alla vicepresidenza.

 

 

 

 

Sanlakas 

Sanlakaslogo.jpg

Sanlakas è un’organizzazione politica di sinistra nazionalista fondata nel 1993 senza rappresentanza parlamentare.

Vari esponenti del partito sono stati vittime di omicidi politici durante la presidenza di Gloria Arroyo e quella di Rodrigo Duterte. In queste elezioni il partito appoggia Leodegario “Ka Leody” de Guzman come candidato alla presidenza e Walden bello alla vicepresidenza.

 

 

 

 

 

Partito Laburista delle Filippine (WPP)

Labor Party Philippines logo 2018.png

Il Partito Laburista dell Filippine, noto anche come Partito dei Lavoratori e dei Contadini (WPP)  è un partito socialdemocratico fondato nel 1963, attualmente privo di rappresentanti nel parlamento filippino.

In queste elezioni  il WPP appoggia la candidatura di Bongbong Marcos alla presidenza e candida Manny SD Lopez alla vicepresidenza.

 

 

 

 

Partito Democratico delle Filippine (DPP)

DPP Logo.gif

Il Partito Democratico delle Filippine (DPP) è un partito populista di centrodestra fondato nel 2010, attualmente senza rappresentanza parlamentare. In queste elezioni presidenziali il partito candida Jose Montemayor Jr. alla presidenza e Rizalito David alla vicepresidenza

 

 

 

 

 

Katipunan ng Kamalayang Kayumanggi (KTPNAN)

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il Katipunan ng Kamalayang Kayumanggi (KTPNAN), è un partito politico federalista fondato nel 2014 senza rappresentanza parlamentare.

Per le elezioni del 2022 il partito ha nominato come candidato presidente il suo fondatore Faisal Mangondato e come vicepresidente Carlos Serapio.

 

 

 

 

 

 

Nelle prossime pagine  i candidati alla presidenza, infine gli ultimi sondaggi.

Sostieni Sondaggi Bidimedia!

Puoi farlo nei modi che ti descriviamo in seguito… E, se puoi, disattiva il tuo ad-blocker, grazie!

Fai una donazione tramite PayPal

Sondaggi BiDiMedia è un sito nato nel 2010. Se vi piace e siete contenti del nostro servizio gratuito potete farci una piccola donazione. Anche di pochi euro. Grazie a chi ci permetterà di crescere sempre di più cliccando sul banner “Dona con PayPal”!

Offrici un caffé con
Ko-fi

Ci leggi da tanto tempo? Ci hai appena scoperti? In entrambi i casi, se ti piace il nostro lavoro, puoi contribuire alla nostra sopravvivenza donandoci anche solo un piccolo caffè. Grazie!

Tramite Ko-fi puoi fare una micro-donazione ed essere sicuro che essa finanzierà interamente Sondaggi Bidimedia, senza percentuali di intermediazione.

Fai i tuoi acquisti cliccando sui banner

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.