Le medie di tutti i sondaggi – 12 Luglio: cresce la Lega che si porta sopra il 36%, lieve calo per PD e M5S
Luglio 14, 2019
I 50 anni dell’uomo sulla Luna – 16 Luglio 1969/2019
Luglio 16, 2019

IL GIRAMONDO – Elezioni parlamentari in Ucraina. La commedia è finita, adesso si fa sul serio.

BLOCCO DI OPPOSIZIONE – “PARTITO DELLA PACE E DELLO SVILUPPO”

Opposition Bloc 2019.png

Il “Blocco di Opposizione , è un partito di centrosinistra regionalista filorusso.  E’ delle due fazioni in cui si è diviso il partito “Blocco di Opposizione”,  fondato nel 2014 dopo lo scioglimento del “Partito delle Regioni”.  Il lobbista americano Paul Manafort, ex collaboratore di Trump, recentemente condannato per frode bancaria, ha svolto il ruolo di consulente politico per il partito,  partecipando attivamente alla sua fondazione, per riunire le forze di opposizione al governo filoeuropeista nato dopo Euromaidan. Il partito ottenne il 9,4% dei voti nelle elezioni del 2014.

A fine 2018 si è avuta la scissione del partito, con la fazione  “Piattaforma di Opposizione- Per la vita” guidata da Yuriy Boyko, mentre il resto del partito, è stato ribattezzato “Blocco di Opposizione – Partito della Pace e dello Sviluppo”.

Il partito è socialmente liberale e ha la sua base nella parte russofona della popolazione.  Esso Richiede un decentramento amministrativo del paese, il mantenimento del russo come lingua ufficiale nelle regioni russofone ed è contrario all’ingresso dell’Ucraina nella NATO.  Il partito è inoltre a favore di una soluzione negoziale della guerra in Donbass ed ha rifiutato l’annessione della Crimea alla Russia.

 

POSIZIONE CIVILE

Civil Position (Ukraine).png

Posizione civile è un partito liberalconservatore europeista, fondato nel 2005 e guidato dal 2010 dall’ex ministro della difesa  Anatoliy Hrytsenko.

Il partito ha partecipato alle elezioni parlamentari del 2012 all’interno della lista “Madrepatria” di Yulia Tymoshenko. Nelle elezioni del 2014 si è presentato con una propria lista, ottenendo il 3,1% dei voti e nessun seggio in parlamento.

Il partito è  su posizione nettamente europeiste e antirusse, e sostiene l’uso della forza per porre fine al conflitto nel Donbass. Dal 2016 fa parte dell’ALDE.

 

PARTITO RADICALE DI OLEH LYASHKO

Logo der Radikalen Partei

Il Partito radicale di Oleh Lyashko è un partito populista di destra nazionalista, fondato nel 2010. 

Alle elezioni parlamentari del 2012 il partito prese l’1,1% dei voti e fece eleggere Lyashko in parlamento in un seggio uninominale.

In seguito alla partecipazione di Lyashko alle elezioni presidenziali del 2014, dove prese l’8,3% dei voti, il partito riuscì  ad entrare in parlamento alle successive elezioni parlamentari con il 7,5% dei voti e 22 seggi. Il partito ha partecipato per un anno alla coalizione di governo ed è andato all’opposizione nel 2015, in protesta contro una proposta del governo per il decentramento amministrativo. Uno dei suoi deputati è stato incriminato per aver costituito una associazione criminale.

Ideologicamente il partito è fortemente nazionalista e socialmente conservatore. Dal punto di vista economico sostiene politiche assistenzialiste e una forte presenza dello stato nell’economia. Il simbolo del partito è il forcone,  per simboleggiare la rivolta contro gli oligarchi che dominano l’economia del paese.

Il partito vuole  re-armare l’Ucraina con armi nucleari e sostiene  la fine della guerra in Donbass con l’uso della forza.

 

UNIONE PAN-UCRAINA “LIBERTA’ “

Logo of the All-Ukrainian Union "Svoboda"

L’ Unione pan-ucraina “Svoboda”, tradotto come “Libertà”, è un partito di estrema destra nazionalista, fondato nel 1991 come Partito Sociale Nazionale dell’Ucraina (SNPU), rinominato “Svoboda” nel 2004.

Il partito fu fondato da associazioni di veterani della guerra in Afghanistan,da gruppi studenteschi e da organizzazioni militanti di estrema destra. Nel 1999 l’SNPU istituì l’organizzazioni paramilitare “patrioti dell’Ucraina”, apertamente razzista e antisemita  che negli anni successivi sarebbe stata coinvolta in attività terroristiche.

Nel 2001, l’SNPU entrò a far parte di un blocco di partiti di destra che sosteneva la candidatura a presidente di Viktor Yuschcenko, pur senza partecipare alle elezioni legislative dell’anno successivo.

Nel 2004, con l’arrivo di Oleh Tyahnyobk a capo del partito, si ebbe una svolta moderata.  Fu deciso di cambiare il nome e l’immagine del partito e di prendere le distanze dalle organizzazioni paramilitari di estrema destra, pur mantenendo un’ideologia di destra fortemente nazionalist, anti-europea e anti-russa.  Tuttavia nelle elezioni del 2006 e 2007 il partito non riusci’ ad eleggere nessun rappresentante in parlamento.

Negli anni successivi il partito cominciò ad avere successo a livello locale nella regione della Galizia orientale, in particolare nella città di Ternopil.  L’appoggio  alla Chiesta greco-cattolica  e alla chiesa ortodossa ucraina portarono il partito alla ribalta dei media nazionali. Nelle elezioni del 2012 Svoboda ottenne il 10,4% dei voti e 37 seggi in parlamento, quasi tutti ottenuti a Kiev e nell’Ucraina occidentale.

All’interno del parlamento i deputati di “Svoboda” furono responsabili di vari atti di violenza contro esponenti di deputati della minoranza russofona.  Svoboda fu uno dei gruppi più attivi durante la rivolta Euromaidan del 2014 tanto che 18 dei suoi membri rimasero uccisi in vari scontri con le forze dell’ordine.  Dopo la cacciata di Yanukovich, Svoboda entrò a far parte del governo  ottenendo tre ministeri. Successivamente il partito ha formato il battaglione paramiitare “Sich” per combattere nel Donbass contro i separatisti filorussi.

Nelle elezioni del 2014 il partito perse buona parte dei propri consensi, in gran parte a causa della concorrenza di altri partiti di destra, scendendo al 4,7% dei voti e ottenendo solo sei seggi, tutti nella parte uninominale, uscendo dalla maggioranza di governo.

Ideologicamente Svoboda è un partito fortemente nazionalista dichiaratamente anti-liberale, anti-comunista, anti-mussulmano, anti-semita e tendenzialmente autoritario. Il programma prevede l’assunzione negli impieghi pubblici solo di personale “etnicamente” ucraino. Socialmente Svoboda è un partito fortemente conservatore, che si oppone all’aborto e ai diritti degli omosessuali. Dal punto di vista economico il partito è contro il libero mercato e auspica una forte presenza dello stato nell’economia.

STRATEGIA  UCRAINA –  GROISMAN

logotype

Strategia Ucraina  è un partito di centrodestra europeista, recentemente fondato dall’attuale primo ministro Volodymyr Borysovych Groysman

Grosman, di famiglia ebrea,  è stato eletto in parlamento nel 2014 nelle liste di partito del Blocco Petro Poroshenko.  E’ stato prima ministro degli affari regionali, poi presidente del parlamento e infine nel 2016 è stato nominato Primo Ministro a capo di una coalizione di centrodestra. Dopo la sconfitta di Poroshenko alle elezioni presidenziali di quest’anno, Groysman ha deciso di lasciare il partito e di creare una propria lista per queste elezioni parlamentari.

 

 

BLOCCO EUROPEO “ANATOLY SHARIY”

Логотип партии Шария.svg

 

Il Blocco Europeo Anatoly  Shariy è un partito anti-corruzione fondato poche settimane fa dal giornalista ucraino Anatoly Shariy .

Shariy in passato ha realizzato varie inchieste giornalistiche riguardanti la corruzione della classe politica, della magistratura e delle forze dell’ordine in Ucraina.  A causa di varie condanne per diffamazione ha lasciato il paese e ha chiesto asilo politico nell’Unione Europea, per cui non si è potuto candidare di persona.
Il programma del partito è incentrato sulla lotta alla corruzione nei vari livelli dell’amministrazione pubblica, il rispetto dei diritti umani e della libertà di parola. Il partito è tendenzialmente europeista ed economicamente liberale.

 

 

 

Concludiamo nella prossima ed ultima pagina con i sondaggi elettorali.

 

Fai i tuoi acquisti su Amazon tramite i banner presenti sul sito.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner o sul link riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link