Elezioni Politiche – Sondaggio Index Research: situazione politica stabile con il M5S ai minimi e la Lega ai massimo, opposizione poco variate
Febbraio 25, 2019
Elezioni Europee – Noto Sondaggi: il M5S crolla al 21% superato dal Csx, se ne avvantaggiano Lega e Forza Italia
Febbraio 26, 2019

Sondaggio Tecnè – Intenzioni di voto: non c’è fondo per la caduta dei 5 Stelle. Pd sempre ai minimi, Lega senza rivali.

Secondo la rilevazione Tecnè andata in onda lo scorso 18 febbraio a Quarta Repubblica, la discesa del M5S è inarrestabile.

I Pentastellati sono ormai al 23,2%, oltre due punti in meno rispetto ad un mese fa; inoltre il pessimo risultato di ieri nelle regionali sarde potrebbe dare un ulteriore spinta verso l’abisso a Di Maio e soci. Chi approfitta delle difficoltà dei 5 Stelle è l’alleato leghista, che raggranella voti ovunque portandosi al 33%, primo in solitaria.

Non bene il Pd, che perde ancora qualche decimo di punto rispetto a gennaio, in attesa delle primarie di domenica prossima. FI in lievissima ripresa, mentre FdI torna sopra al 4%.

Tecnè non presenta i risultati singoli dei partiti sotto al 3%, gli “altri” sono quindi al 10,5%, in crescita di 4 decimi.

In base ai risultati coalizionali possiamo desumere che +Europa ed altri di Centrosinistra siano al 4,9% complessivo, di più non è dato sapere.

Grazie alla Lega, il Centrodestra, se si presentasse unito, raggiungerebbe la quota record del 49,8%, ad un passo dalla maggioranza assoluta dei consensi. Il M5S è ormai prossimo a predere il 10% in meno di un anno, una vera e propria enormità; il Centrosinistra è ancora 1,5 punti sotto al pur deludente risultato del 4 marzo scorso ma è in corsia di sorpasso sui 5 Stelle.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!