Sondaggio Noto: la fiducia nel governo cresce, ma restano maggioranza i voti negativi.
Novembre 6, 2018
Osservatorio Demos – la manovra piace al 48% degli Italiani, sonoramente bocciato il reddito di cittadinanza
Novembre 7, 2018

Elezioni USA – Diretta con scrutinio, exit poll e commenti

Diretta

Diretta finita. 

9.15 – Attuale situazione

  • Senato. Rimangono due stati: Montana e Arizona. Per il New York Times nel primo vincerà Tester (D) e il secondo è toss-up. In Florida ci sarà il riconteggio.
  • Governatori. Sono rimasti Connecticut e Alaska. In entrambi i casi dovrebbero aver vinto i repubblicani.

9.00 – In Georgia Stacey Abrams (D) ha perso contro Brian Kemp (R), che ha ottenuto il 50,8% dei voti. In caso nessuno avesse ottenuto la maggioranza assoluta, ci sarebbe stato il ballottaggio.

8.35 – In Wisconsin Tony Evers (D) ha sconfitto il governatore Scott Walker (R). Molto importante questa vittoria per i democratici.

8.25 – Il Nevada passa ai democratici. Jacky Rosen (D) ha sconfitto il senatore Dean Heller (R).

7.40 – Punto della situazione.

  • Camera: dovrebbe finire intorno a 228-207 per i DEM. Nel voto popolare +7 per i democratici.
  • Senato: i repubblicani sono già a 53. Potrebbero arrivare a 56
  • Governatori: i democratici ne hanno guadagnati 5. Ancora 4 stati in bilico.

6.50 – Tre risultati sui governatori. In Iowa vince Kim Reynolds (R), attuale governatrice, che sconfigge Fred Hubbell (D). In Maine invece vince Janet Mills (D) sconfiggendo Shawn Moody (R). In South Dakota Kristi Noem (R) ha battuto Billie Sutton (D). I democratici strappano ai repubblicani il Maine, quindi.

6.25 – La Florida è vinta dai repubblicani. Il senatore Bill Nelson (D) ha ammesso la sconfitta e si è complimentato con Rick Scott (R), attuale governatore.

6.05 – In California Gavin Newsom (D) ha sconfitto John Cox (R) ed è il nuovo governatore.

6.00 – Riepilogo del mattino:
– i democratici hanno vinto la Camera e il voto popolare
– i repubblicani hanno tenuto il Senato e aumentato la maggioranza
– diverse sfide ancora incerte e in alcuni Stati spoglio non ancora iniziato.

5.50 – Il Missouri è stato vinto da Josh Hawley (R), che sconfigge Claire McCaskill (D). I repubblicani al Senato hanno adesso 53 seggi sicuri e possono arrivare a 55/56.

5.40 – “Domani sarà un nuovo giorno in America”, dice Nancy Pelosi, la leader della minoranza democratica alla Camera.

5.30 – Le democratiche Dianna Feinstesin in California, Tina Smith in Minnesota (elezione speciale), Maria Cantwell a Washington e Mazie Hirono alle Hawaii sono state tutte riconfermate.

5.20 – Donald J. Trump: “Grande successo stasera. Grazie a tutti!”.

5.05 – LA CAMERA VA AI DEMOCRATICI. Proiezione CNN.

5.00 – Il governatore del New Mexico passa dai repubblicani ai democratici. Ha vinto Michelle Lujan Grisham. In Florida invece Ron DeSantis (R) ha sconfitto Andrew Gillum (R) e sostituirà così Rick Scott (R), che molto probabilmente andrà al Senato.

04.20 – IL SENATO RIMANE REPUBBLICANO. Proiezione ABC e anche CNN.

04.17 – In Texas vince il senatore Ted Cruz (R) contro Beto O’Rourke (D).

04.15 – Kevin Cramer (R) ha vinto il North Dakota sconfiggendo la senatrice Heidi Heitkamp (D).

04.00 – Laura Kelly (D) vince contro Kris Kobach (R) per il governatore in Kansas.

03.50 – Secondo il New York Times, i democratici hanno oltre il 95% di possibilità di ottenere il controllo della Camera, con 232 seggi.

03.40 – Fox News ha annunciato che i Democratici avranno la maggioranza alla Camera.

03.20 – Un po’ di chiamate. In Tennessee vince Marsha Blackburn (R), in West Virginia Joe Manchin (D), in Ohio Sherrod Brown (D), in New Jersey Bob Menendez (D).

03.05 – Indiana vinto dai repubblicani. Joe Donnelly (D) è stato sconfitto da Mike Braun (R). I democratici non solo non conquisteranno il Senato, ma perderanno seggi.

03.00 – Seggi chiusi in Arizona, Colorado, Louisiana, Kansas (restante), Michigan (restante), Minnesota, Nebraska, New Mexico, New York, North Dakota (restante), South Dakota (restante), Texas (restante), Wisconsin e Wyoming.

In Arizona occhi puntati sulla sfida per il seggio senatoriale lasciato libero da Jeff Flake (R). Si sfidano Kyrsten Sinema (D) e Martha McSally (R).
Le due senatrici del Minnesota, Amy Klobuchar (D) e Tina Smith (D), saranno rielette senza molti dubbi, come Martin Heinrich (D) in New Mexico e Kirsten Gillibrand (D) a New York.
Da guardare le sfide a governatori in Colorando e Wisconsin.
.

02.00 – Seggi chiusi in Alabama,  Connecticut, Delaware, Illinois, Kansas (in parte), Maine, Maryland, Massachusetts, Michigan (in parte), Mississippi, Missouri, New Jersey, North Dakota (in parte), Oklahoma, Pennsylvania, Rhode Island, South Dakota (in parte), Texas (in parte), Tennessee

Occhi puntati su Missouri e North Dakota, dove ci sono le due senatrici democratiche più in pericolo, rispettivamente Claire McCaskill e Heidi Heitkamp. Quest’ultima, molto probabilmente ha già perso.

Molta attenzione anche a Texas e Tennessee, due roccaforti repubblicani. Nel primo, Beto O’Rourke (D) cerca di sconfiggere il senatore ed ex candidato a presidente Ted Cruz (R) e nel secondo l’ex governatore Phil Bredesen (D) cerca di sconfiggere Marsha Blackburn (R).

Robert Menendez (D) in New Jersey, Elizabeth Warren (D) in Massachussets, Debbie Stabenow (D), Robert P. Casey Jr. (D) in Pennsylvania e Sheldon Whitehouse (D) in Rhode Island vanno tutti verso la rielezione.

01.30 – Seggi chiusi in North Carolina, Ohio e West Virginia.

In West Virginia occhi puntati sul Senato, dove Joe Manchin (D) cerca la rielezione. Lo Stato è stato vinto da Trump nel 2016 per quaranta punti.
In Ohio invece è certa la rielezione di Sherrod Brown (D) e sfida aperta per il governatore. Si sfidano Richard Cordray (D) e Mike DeWine (R). L’attuale governatore repubblicano John Kasich (R) non ha potuto candidarsi per via del limite di mandati.
.

01.00 – Chiusi i seggi in diversi Stati.

Hanno appena chiuso i seggi in parte della Florida, in Georgia, nella restante parte dell’Indiana, nella restante parte del Kentucky, in parte del New Hampshire, in South Carolina, in Vermont e in Virginia
Occhi puntati sulla Florida, dove il senatore Bill Nelson (D) cerca la rielezione e se la deve vedere con il popolare governatore Rick Scott (R). Gli ultimi sondaggi erano favorevoli a Nelson. Interessante anche la sfida per il Governatore con il progressista Andrew Gillum (D) favorito su Ron DeSantis (R).
In Georgia, Stacey Abrams (D) cerca di diventare la prima donna afroamericana governatrice nella storia degli Stati Uniti. Se la vede con Brian Kemp (R), attuale Segretario di Stato molto conservatore.
In Vermont, Bernie Sanders (D) sarà rieletto senza dubbio, come Tim Kaine (D) in Virginia. I due seggi sono già stati “chiamati” dalla CNN.
.

00.40 – Harold Rogers (R) in Kentucky-5 è il primo eletto alla Camera a questo giro. Ne restano altri 434.

00.00 – Seggi chiudi in Kentucky e gran parte dell’Indiana. Qui il democratico Joe Donnelly cerca la rielezione. Una sua sconfitta azzererebbe le possibilità democratiche di conquista del Senato e preannuncerebbe una dura notte.

23.50 – Exit poll. Il 78% pensa che sia importante eleggere donne e il 71% appartenenti alle minoranze etniche.

23.35 – Exit poll. Opinione Partito Repubblicano:  43% favorevole, 54% sfavorevole. Opinione Partito democratico: 50% favorevole, 46% sfavorevole.

23.30 – Exit poll. L’economia va bene per il 68%, ma il 40% non percepisce alcuna differenza.

23.15 – Primi exit poll. Gli elettori disapprovano Trump (55% disapprova e 44% approva), pensano che il paese vada nella direzione sbagliata (56% sbagliata, 41% giusta) e Trump è stato un fattore nella decisione su come votare (26% per supportarlo, 39% contro e per il 33% non è stato un fattore). Il 16% degli elettori di oggi non ha mai votato a un’elezione di midterm. Il 65% ha deciso chi votare un mese fa.

A pagina 2 trovate una breve descrizione dell’elezione di oggi e gli orari di chiusura, a 3 le nostre ultime previsioni e a 4 i risultati delle elezioni presidenziali del 2012 e 2016 in ogni Stato.