Sondaggio Ixè: effetto regionali, il PD tallona la Lega
Ottobre 8, 2020
Le medie Bidimedia di tutti i sondaggi – 9 Ottobre: il Centrodestra stabile al 47,9%
Ottobre 9, 2020

Regionali Marche 2020 – La mappa interattiva Bidimedia con i risultati comune per comune

Continuiamo la pubblicazione dei post sulle regionali, oggi l’articolo è dedicato alle Marche. Oltre ai consueti dati a livello comunale, proponiamo i risultati a livello subcomunale per alcuni capoluoghi di provincia.

Le Marche sono l’unica regione in cui la maggioranza uscente non è stata riconfermata, ponendo fine ad un’esperienza di governo lunga cinque lustri. Una delle cosiddette regioni rosse passa al centrodestra seppur con percentuali meno drammatiche rispetto alla vicina Umbria. Il risultato rappresenta un’altra novità in quanto dopo decenni ritorna alla presidenza un candidato proveniente dalla parte meridionale della regione.

Francesco Acquaroli, alla guida di una coalizione di centrodestra si impone sul candidato del centrosinistra Maurizio Mangialardi. Le percentuali a livello complessivo sono rispettivamente 49,1% e 37,2%, con differenze da una provincia all’altra. Nella parte meridionale, in particolare nel maceratese, la vittoria del centrodestra è chiarissima con appena una dozzina di comuni vinti da Mangialardi. Nella parte settentrionale il risultato è più equilibrato. In provincia di Pesaro e Urbino grazie alla vittoria del centrosinistra nei due capoluoghi il distacco risulta inferiore alla media regionale. In Provincia di Ancona, Mangialardi vince in un buon numero di comuni, fra cui i tre più popolosi riuscendo così a battere Acquaroli, anche se di un solo punto percentuale. Osservando il voto di lista si osserva chiaramente l’arretramento della Lega rispetto all’anno scorso e conseguentemente l’exploit di Fratelli d’Italia che triplica i voti e riesce a superare la Lega nelle province di Fermo e Ascoli Piceno.

Terza posizione per il grillino Gian-Mario Mercorelli con l’8,6%, e alcuni punti di forza nell’area contigua alla Romagna. Seguono Roberto Mancini con una lista vicina all’associazionismo di centrosinistra e Fabio Pasquinelli della lista Comunista. Percentuali sotto l’1% per le altre tre candidate.

Ti sta piacendo questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!


In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

Sam
Sam