Noto Sondaggi – Fiducia nei Leader: nel Governo tutti sotto il 50%, Zingaretti davanti a Minniti
Dicembre 2, 2018
Sondaggio EMG – Fiducia nel governo al 46%, il 70% è preoccupato dallo Spread
Dicembre 3, 2018

Sondaggi d’America – Con la vittoria di Hyde-Smith in Mississippi, i REP conquistano il 53° seggio del Senato. Confronto tra previsioni e risultati finali.

Salve amici. In questo post riporteremo i risultati del ballottaggio in Mississippi ed un confronto tra le previsioni dei principali siti e i risultati finali delle sfide per il Senato. Infine, uno sguardo alla situazione per il 2020.

In Mississippi, nonostante le polemiche per alcuni commenti razzisti della senatrice repubblicana Cindy Hyde-Smith (“se mi invitassero ad una impiccagione pubblica [riferimento alle frequenti esecuzioni pubbliche di afroamericani che ci sono state in passato in Mississippi], io sarei in prima fila”), il democratico Mike Espy non è riuscito a batterla. La candidata del GOP si è imposta con il 53,9% dei consensi, mentre Espy si è fermato al 46,1%. Trattandosi di elezione speciale, la Hyde-Smith dovrà affrontare una nuova elezione nel 2020, per ottenere un mandato pieno di 6 anni.

Dopo la vittoria in Mississippi e la conferma della vittoria di Rick Scott in Florida, i repubblicani raggiungono quota 53 seggi, mentre i democratici si fermano a 47.

Ora un confronto tra le previsioni dei principali siti (Bidimedia, 538.com, RealClearPolitics e CNN) e i risultati finali. Ricordiamo i metodi usati da ognuno di questi:

  • Bidimedia: media dei sondaggi, i quali vengono pesati in base alla data di svolgimento e al record precedente (più una casa sondaggistica ha fatto meglio in passato, più questa ha un peso maggiore);
  • 538.com: il modello prende in considerazione molte variabili: i sondaggi provenienti dallo stato, pesati in base alla data, al record e aggiustati a seconda del bias (lo scostamento) di ogni casa sondaggistica (ad esempio: in passato una casa sondaggistica ha sovrastimato i repubblicani di 2 punti? Allora ne vanno aggiunti 2 ai democratici); i sondaggi provenienti da stati simili e i fondamentali (margine di vittoria dell’uscente nell’elezione precedente, il voto popolare per la Camera, la raccolta fondi, il tasso di approvazione, se un candidato è stato coinvolto in uno scandalo, il voting record dell’uscente e l’esperienza politica dello sfidante);
  • Real Clear Politics (RCP): semplice media dei sondaggi più recenti (non disponibile per tutti gli stati), senza aggiustamenti;
  • CNN: il modello, a differenza dei precedenti, prevede solo il margine di vittoria e non le percentuali esatte dei candidati. Sono presi in considerazione i sondaggi e i fondamentali (alcuni di quelli previsti da 538.com), i quali hanno meno peso quanto più ci sono sondaggi.