Sondaggio NOTO – l’identikit degli 8,7 milioni di indecisi: europeisti, adulti e donne.
Maggio 8, 2019
Demopolis – Il lavoro è la principale preoccupazione. Il salario minimo piace al 78%.
Maggio 8, 2019

Sondaggio Ipsos: consenso, Salvini batte Di Maio, ma entrambi calano. Siri deve dimettersi per il 71%.

Secondo un nuovo sondaggio Ipsos, il 53% degli italiani approva l’operato del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, mentre il 32% quello di Luigi di Maio e il 48% quello di Matteo Salvini. Il consenso per vicepremier e governo è però in calo.

Ad apprezzare il primo ministro sono gli elettori leghisti, grillini e di Forza Italia. Il leader del Movimento 5 Stelle viene invece approvato solo dai suoi elettori, mentre Salvini è più trasversale.

Entrambi i vicepremier registrano però un netto calo di consenso (il dato della variazione è presentato solo nell’articolo originale sul Corriere della Sera e non indicato in grafica): Luigi di Maio perde addirittura 7 punti percentuali di approvazione dalla scorsa rilevazione, mentre Matteo Salvini cala del 4%. Per il leader leghista si tratta della prima seria battuta d’arresto nel consenso da quando è salito al governo. Il calo, anche se più contenuto, coinvolge anche il governo (-2%) ed il Presidente Conte (-1%); effetto di una maggioranza divenuta troppo litigiosa?

Appena il 21% degli intervistati prevede infatti che l’esecutivo arriverà alla scadenza naturale; solo tra gli elettori 5 Stelle prevalgono coloro che credono alla tenuta a lungo termine della maggioranza, contro il 21% appena dei leghisti. Un altro sintomo della scarsa fiducia nella durata della compagine gialloverde.

Il sottosegretario Armando Siri deve invece deve dimettersi per il 71% degli intervistati e secondo il 44% il caso di Marcello De Vito rischia di mettere in discussione la credibilità del M5S.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!