Le medie Bidimedia di tutti i sondaggi – 9 Agosto: Lega sempre più su, crolla il M5S. In difficoltà il Centrosinistra
Agosto 9, 2019
Sondaggi d’Europa – Aggiornamenti al 10 agosto
Agosto 10, 2019

Sondaggio GPF – Salvini, Premier o Re?

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 06-08-2019 - Roma Politica Viminale. Conferenza stampa di Matteo Salvini al termine dell’incontro con le parti sociali. Nella foto Matteo Salvini Photo Vincenzo Livieri - LaPresse 06-08-2019 Rome (Italy) Politics Matteo Salvini press conference. In the picture Matteo Salvini

Originale sondaggioda parte di GPF, uscito proprio nei giorni della crisi di governo, sul consenso personale di Matteo Salvini. Sottolineiamo come l’indagine sia stata condotta il 7 agosto, prima dell’apertura della crisi; può quindi rilevare ancora un’approvazione per il segretario leghista forte tra i sostenitori del M5S, che potrebbe però essere in parte calata.

La prima domanda posta da GPF è tutto sommato usuale: Salvini sarebbe un Presidente del Consiglio gradito agli italiani? La risposta è un sì quasi plebiscitario, al 62%. Un dato comprensibile, essendo il segretario leghista senza dubbio la moda politica del momento; proprio tale picco di consenso, certificato da sondaggi come questo, sta alla base della scelta di far cadere il governo Conte per andare alle urne, sperando di capitalizzare il momento favorevole.

La seconda domanda, forse ironica o satirica (almeno, vogliamo sperare), chiede invece se gli italiani gradirebbero Salvini Re d’Italia (se si potesse). L’altissimo gradimento per il quasi ex ministro dell’interno è fotografato dal 52% di italiani che sarebbe disposto, almeno in teoria, a rinunciare alla democrazia per Sua Maestà Matteo I, Re d’Italia.

Probabilmente il senso della domanda è proprio questo: in quanti accetterebbero che Salvini possa passare sopra alle norme costituzionali pur di avere “i pieni poteri”? Almeno per ora, la maggioranza degli elettori, stando alla rilevazione GPF.

Riuscirà Salvini a capitalizzare il consenso portando il paese alle urne dopo la sfiducia a Conte? E’ presto per dirlo, anche se sondaggi come quello che commentiamo lasciano preludere ad un inquietante scenario ungherese o polacco (per non arrivare alla Russia o alla Turchia), con un “capo del governo” in stile quasi monarchico ed una sospensione de facto della piena democrazia.

Ti sta piacendo questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!