Sondaggio EMG – Coronavirus: per l’84% il Governo si è mosso bene, il 48% ritiene la paura eccessiva
Febbraio 7, 2020
Sondaggi d’America – Buttigieg avanti in Iowa, ma è caos sui risultati. Sanders vince il voto popolare, male Biden. Stanotte dibattito in New Hampshire.
Febbraio 7, 2020

IL GIRAMONDO- Elezioni legislative nella Repubblica d’Irlanda: il Sinn Fein verso il governo?

I contraccolpi politici della Brexit cominciano a farsi sentire fuori dalla Gran Bretagna. L’eventuale nuovo accordo commerciale tra Gran Bretagna e UE rischia di riportare le frontiere tra la Repubblica d’Irlanda e l’Irlanda del Nord e la limitazione della libera circolazione di merci e persone. Per questo motivo in Irlanda si fanno sempre più forti le voci favorevoli ad un referendum per richiedere l’unificazione dell’intera isola all’interno della UE. Sabato 8 Febbraio si vota nella Repubblica d’Irlanda per il rinnovo del parlamento. Il Sinn Fein, il movimento nazionalista di sinistra irlandese, ha fatto della richiesta del referendum parte integrante del proprio programma e nelle ultime settimane di campagna elettorale ha avuto un notevole incremento nelle intenzioni di voto.  I l voto dei suoi deputati potrebbe quindi essere decisivo per formare la prossima maggioranza di governo, che sarà guidata da uno dei due partiti storici irlandesi: il Fine Gael o il Fianna Fail, entrambi di centrodestra,  più cristiano-conservatore il primo, più liberale-liberista il secondo, che si sono alternati al governo dagli anni ’30 del secolo scorso. Interessante sarà anche il risultato dei Verdi, che potrebbero raggiungere il loro massimo storico superando il 10% dei voti, diventando il quarto partito del paese e diventare anch’essi determinanti per una eventuale maggioranza di governo.

 

IL SISTEMA POLITICO-ELETTORALE

Irlanda - StemmaLa Repubblica d’Irlanda è una repubblica democratica parlamentare rappresentativa. Il Presidente dell’Irlanda, eletto a suffragio universale, è il capo di stato, con poteri prevalentemente cerimoniali. Il Primo Ministro (Taoiseach) è il capo del governo, che viene nominato dal Presidente.

Il potere esecutivo è esercitato dal governo , che è composto da non più di 15 ministri,, compresi Taoiseach e Tánaiste (vice capo del governo). Il potere legislativo è attribuito all’Oireachtas , il parlamento nazionale bicamerale , che comprende la camera dei deputati (Dáil Éireann),  il Senato  (Seanad Éireann) e il Presidente dell’Irlanda . Il potere giudiziario è indipendente dall’esecutivo e dal legislativo. Il capo della magistratura è il capo della giustizia , che presiede la Corte suprema .

Il presidente dell’Irlanda è eletto direttamente a scrutinio segreto con il “voto alternativo”, anche detto a ballottaggio istantaneo . Un candidato può essere nominato alle elezioni come presidente da non meno di 20 membri dell’Oireachtas o da quattro o più dei 31 consigli comunali e comunali dell’Irlanda. Un presidente uscente può nominarsi candidato alla rielezione. Se viene nominato un solo candidato, ad esempio se esiste un consenso tra i partiti politici per nominare un singolo candidato, non è necessario procedere a una votazione e quel candidato viene ritenuto eletto. Il presidente è eletto per un mandato di sette anni e nessuno può svolgere più di due mandati complessivi.  Attuale presidente è Michael D. Higgins ex deputato laburista, in carica dal 2011.

I membri del Dáil Éireann sono eletti direttamente almeno una volta ogni cinque anni usando il “voto trasferibile” su collegi elettorali con più seggi. I membri del Dáil sono noti come Teachta Dála o TD. Attualmente ci sono 158 TD, di cui uno, il Ceann Comhairle (Presidente), viene automaticamente eletto alle elezioni. Taoiseach, Tánaiste e il ministro delle finanze devono essere membri del Dáil. Tutti gli altri membri del governo devono essere membri del Dáil, tuttavia fino a due membri possono essere membri del Seanad. Il Dáil è l’unica casa in grado di varare e modificare la legislazione finanziaria e fiscale.

Il Seanad Éireann è in gran parte un organo consultivo, composto da sessanta senatori. Le elezioni per il Seanad devono aver luogo non oltre 90 giorni dopo le elezioni generali per i membri del Dáil. Undici senatori sono nominati dal Taoiseach mentre altri sei sono eletti da alcune università nazionali. I restanti 43 sono eletti da un gruppo di “grandi elettori” composto dai 60 membri del Senato uscente, dai 158 TD del Dáil entrante e dagli 883 membri eletti di 5 consigli comunali e 29 comunali. Il Senato ha il potere di rimandare le proposte legislative al Dáil. Non può modificare le leggi finanziarie ma può formulare raccomandazioni al Dáil per eventuali modifiche.

Secondo il “Democratic Index” del settimanale The Economist, la Repubblica d’Irlanda è una cosiddetta “Democrazia completa”, al livello di paesi tipo Canada, Finlandia,  Danimarca e Nuova Zelanda. 

 

Nelle prossime pagine, la storia politica del paese, i gli sviluppi politici recenti, i principali partiti politici e gli ultimi sondaggi.

Ti piace questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

 

Fai i tuoi acquisti su Amazon tramite i banner presenti sul sito.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner o sul link riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link