Elezioni Politiche – Sondaggio Piepoli: continua la crescita della Lega ormai ad un passo dal M5S, oltre il 70% degli elettori valuta positivamente l’operato di Salvini
Luglio 5, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio EMG: M5S ancora primo partito ma la Lega vola, calano PD e Forza Italia
Luglio 7, 2018

IL MAPPAMONDO – Dall’altra parte del muro di Trump, vince la sinistra populista

Le promesse di Obrador sono molto di sinistra, e in parte esagerate e a tratti demagogiche. Nell’ordine, vengono promessi aiuti finanziari a studenti e anziani, università pubbliche gratuite, amnistia per i carcerati per spaccio, il

Dalla distribuzione del voto (in rosso gli Stati dove ha prevalso Obrador, e in azzurro Anaya) si comprende bene come i canoni geografici tradizionali della sinistra in Europa siano ribaltati in Sud america. La sinistra prende i voti delle fasce più popolari, alle quali sa parlare e dalle quali sa farsi ascoltare; ottiene i voti delle zone nelle mani dei cartelli, ma anche delle zone più povere a Ovest e a Sud. Vince anche a Città del Messico. Perde solo nelle regioni di Guanajauto, Stato della benestate città di Léon, e Nuevo Léon, lo Stato della popolosa Monterrey, città industriale e una delle più ricche del Messico e che ha più rapporti delle altre con gli Stati Uniti.

no alle grandi opere pubbliche, l’aumento della spesa e la statalizzazione dell’industria petrolifera, nonché la lotta alla corruzione e la riduzione dei privilegi dei ceti più abbienti.

Un programma molto improntato all’equità e alla giustizia sociale; punti oscuri restano però l’amnistia e la battaglia ai narcos, che paiono essere in contraddizione in un Paese in guerra permanente come il Messico.

Obrador promette anche di tutelare i diritti di immigrati ed emigranti: che dirà Trump, populista di destra? Per ora, gli ha fatto, diplomaticamente, i complimenti. Ma gli Stati Uniti trovano probabilmente una bella gatta da pelare proprio sotto casa.

Per questa densa settimana è tutto. Ora, occorre armarsi di santa pazienza ed attendere il voto di una delle nuove nazioni simbolo dei Paesi in via di sviluppo…..la Repubblica Islamica del Pakistan, il 25 luglio.

Alla prossima elezione!

Skorpios