Sondaggi Euromedia e Piepoli – Alle Europee è boom leghista, M5S al 26% in media, PD al 17%
Febbraio 7, 2019
Atlante Politico Demos: il Reddito di Cittadinanza è visto come fondamentale solo dal 13% degli Italiani (ed il 30% degli elettori del M5S)
Febbraio 8, 2019

Sondaggio Ipsos, Milano: Lega primo partito anche in città, ma Sala e la giunta mietono apprezzamenti

A Milano vola il gradimento per il sindaco Sala e la sua giunta, in crescita dal 2018. Tra i partiti la Lega resta prima e guadagna ancora, ma il Pd continua a difendersi bene nella metropoli lombarda; questi gli esiti del sondaggio di settimana scorsa edito dal Corriere della Sera.

Ipsos torna a sondare gli umori milanesi per il maggiore quotidiano cittadino dopo circa quattro mesi dall’ultima rilevazione (che potete trovare qui), risalente all’autunno 2018.

Il gradimento di Sindaco e Giunta

Il governo comunale meneghino viene spesso portato ad esempio come amminsitrazione apprezzata dai propri cittadini, ed il risultato del sondaggio Ipsos conferma in pieno questa convinzione.

Il sindaco Giuseppe Sala è apprezzato dal 63% dei milanesi, mentre il consenso sale addirittura al 66% per l’amministrazione nel suo insieme. Sono numeri in sè già notevoli, ma ancora più signifivativi guardando alle variazioni: il gradimento di sindaco ed amministrazione è infatti cresciuto rispettivamente di ben 5 e 4 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Si tratta senza dubbio di un apprezzamento trasversale agli schieramenti politici, dato che Sala vinse il ballottaggio per pochi punti nel 2016.

Tra gli assessori, posto che i singoli nomi sono relativamente poco conosciuti, il più apprezzato risulta Pierfrancesco Maran. Titolare dell’urbanistica, assessorato che in questi anni di trasformazioni urbane regala già di per sè grande visibilità, Maran è salito alla ribalta l’anno scorso quale modello di onestà per aver rifiutato un’offerta illecita da parte del costruttore Luca Parnasi, vicenda che ha senza dubbio giovato alla sua immagine pubblica. Al secondo posto l’altro Pierfrancesco della giunta, Majorino, titolare delle Politiche sociali; sul terzo gradino del podio Filippo del Corno, assessore alla cultura.