Sondaggi d’Europa – Aggiornamenti al 22 giugno
Giugno 22, 2019
IL MAPPAMONDO – Le elezioni che ci siamo persi. La Lituania e il caos belga, tra spaccature ed estrema destra
Giugno 23, 2019

Le medie di tutti i sondaggi – 21 Giugno: Lega sopra il 35% con il PD secondo al 23%, M5S e FI in affanno

Torna, a qualche settimana di distanza dalle elezioni Europee del 26 Maggio, la media dei sondaggi made in Bidimedia. Il Centrodestra (Lega, Forza Italia e FDI) domina lo scenario con quasi la metà dei consensi, grazie al risultato della Lega. Il Centrosinistra, in seconda posizione, è indietro di circa 20 punti.

Nonostante il trend di lieve recupero che lo aveva caratterizzato nelle settimane precedenti le elezioni europee, il Movimento 5 Stelle ha ottenuto solo il 17,1% dei consensi alle elezioni. Il consenso appare dunque dimezzato rispetto a solo un anno fa ed è anche più basso delle elezioni europee 2014. Nei sondaggi post-elezioni il M5S ottiene all’incirca il 17.8% dei consensi, in lieve crescita. 

La maggioranza di governo nel suo complesso il 26 maggio ha ottenuto il 51.4%, ai minimi dalle elezioni politiche 2018. Molto del consenso è dato da un solo partito, la Lega, che alle europee ha conquistato un eccellente 34.3% dei consensi. Dopo le elezioni si è attestata sul 35.4% dei voti, in crescita, con il governo dunque al 53.2% . 

Buon risultato alle Europee per il centrosinistra (PD, +Europa e Verdi) che riesce a recuperare consenso rispetto alle Politiche attestandosi sul 28% dei voti. Risultato sopra le attese per il Partito Democratico, che ottiene il 22.7% dei voti. Dopo le elezioni nei sondaggi il PD si attesta sopra il 23%, mentre risultano in lieve calo i partiti minori dello schieramento con +Europa sotto il 3% e i Verdi intorno al 2%. 

Per quanto riguarda l’opposizione di centrodestra, Forza Italia ha ottenuto un risultato sotto le attese con circa il 9% dei consensi mentre Fratelli d’Italia si è attestata al 6.5%, oltre un punto in più rispetto alla media dei sondaggi. Da dopo le elezioni si è assistito alla prosecuzione del calo di Forza Italia, con Fratelli d’Italia ormai in corsia di sorpasso. 

Magro risultato infine per la lista La Sinistra che ha ricevuto meno del 2% dei voti il 26 maggio e che si è confermata sul 1.7% dopo le elezioni.

Ti sta piacendo questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!