Sondaggio Demopolis: Lavoro ed Occupazione priorità per gli Italiani, gestione dell’immigrazione solo al sesto posto
Febbraio 13, 2019
Atlante Politico Demos: Lega sempre più forte e M5S in calo. Il PD recupera 2 punti in 3 mesi
Febbraio 14, 2019

Osservatorio sull’Europa – Elezioni Europee, i seggi al 13/2: salgono i Socialisti mentre ENF fa campagna acquisti.

I fronti sovranista ed europeista

L’ipotetico accorpamento di tutti i partiti di Destra, Sovranisti e Populisti (ENF+ECR+EFDD+ “Nuovi di Destra“) cresce, ma di appena un EP. L’apparente boom di ENF è infatti per metà dovuto all’affiliazione di Sme Rodina, che però era già compreso tra i “Nuovi di Destra” (vedere la scorsa puntata per ulteriori info sull’assegnazione dei “Nuovi”) e quindi nel Fronte Sovranista. Sempre tra i partiti non affiliati, ma assegnabili ai sovranisti, ha perso un seggio l’EKRE, partito nazional-conservatore estone. 

I Gruppi Europeisti sono invece perfettamente stabili: il calo di ALDE ed EPP è compensato dalla crescita di S&D, mentre i Verdi sono invariati.

Non è stato per ora assegnato il nuovo seggio dei pensionati olandesi di 50Plus, anche se in genere i partiti pensionati si iscrivono all’ALDE.

Ricordiamo inoltre che il gruppo di GUE/NGL, avendo al suo interno variegate posizioni che vanno dalla richiesta di stracciare tutti i trattati internazionali fino all’europeismo di Sinistra, non viene inserito in nessuno dei due schieramenti.

In totale, questa è la situazione ad oggi:

Fronte Sovranista 177 EP circa, +1 da mercoledì scorso.

Fronte Europeista 464 EP circa, senza variazioni.

Secondo tali calcoli, la partita è molto meno aperta di quanto la propaganda Sovranista voglia (comprensibilmente) far credere.

Seggi conquistati dai Gruppi del Parlamento Europeo, scorporati per nazione.

Le possibili coalizioni

La Coalizione Classica (PPE+ALDE+S&D) è perfettamente immutata, con ampia (ed unica) maggioranza.

L’alleanza “Centrodestra + Sovranisti uniti” al contrario perde un seggio per colpa del PPE ed è sempre più sul filo dei 353 seggi (354 secondo i nostri calcoli): una maggioranza decisamente troppo instabile, vista anche la disomogeneità del Fronte Sovranista, per essere credibile.

Interessanti movimenti per l’ipotetica coalizione di “Centrosinistra“: con la crescita di S&D e l’ingresso tra i “Nuovi” di formazioni potenzialmente d’area come Wiosna, l’alleanza progressista, dall’ALDE a GUE/NGL, sarebbe a 330 seggi, prossima alla maggioranza. Da sottolineare tuttavia come i problemi per tale coalizione vanno ben oltre il mero dato numerico: diversi partiti della Sinistra appaiono infatti decisamente incompatibili con i Liberali, e ciò rende questa ipotesi non del tutto credibile.

Conservatori-Centrodestra-Centro” perde invece i tre seggi di EPP ed ALDE, allontanandosi così da quota 353.

La Coalizione Classica resta così anche questa settimana l’unica plausibile.

Fai i tuoi acquisti su Amazon tramite i banner presenti sul sito.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner o sul link riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link