Sondaggio Demopolis – dissesto idrogeologico, di chi è la colpa?
Novembre 7, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio GPF: Lega e M5S lottano per la prima posizione, cresce il PD, in calo FI
Novembre 8, 2018

Elezioni USA – I democratici vincono la Camera e i Governatori, mentre i repubblicani tengono il Senato

Governatori.

Rapporti di forza capovolti tra i governatori rispetto al Senato.

La situazione di partenza era però molto diversa. In 10 dei 26 stati dove c’era un governatore repubblicano nel 2016 ha prevalso Clinton e solo in uno Stato con un governatore democratico aveva vinto Trump. Quindi, si partiva da qui:

  • governatori repubblicani: 33
  • governatori democratici: 16
  • governatori indipendenti: 1.

I democratici stanotte hanno fatto un ottimo risultato con ben sette stati conquistati ai repubblicani: Maine, Michigan, Illinois, Wisconsin, Kansas, New Mexico e Nevada.

Il risultato più incredibile di tutti questi è senza dubbio il Kansas. Qui la senatrice statale Laura Kelly (D) ha battuto il Segretario di Stato Kris Kobach (R). Kobach era un candidato molto radicale e estremista, che sostiene una teoria complottista e bislacca sulle frodi elettorali. Aveva avuto l’endorsement di Trump.

Un altro risultato notevole è stato quello del Wisconsin, dove il governatore Scott Walker (R) è stato sconfitto da Tony Evers (D), il sovrintendente di Stato. Questa vittoria è molto importante in particolar modo per via del gerrymandering.

In Michigan invece Gretchen Whitmer (D) ha battuto Bill Schuette (R). In Maine, la procuratrice generale Janet Mills (D) ha sconfitto Shawn Moody (R), già candidato nel 2010 come indipendente. In Illinois, il multimiliardario J. B. Pritzker (D) ha battuto il governatore Bruce Rauner (R). In Nevada Steve Sisolak (D) ha prevalso su Adam Laxalt (R). E infine, in New Mexico la rappresentante Michelle Lujan Grisham (D) ha vinto contro Steve Pearce (R).

Anche in questo caso segnaliamo due sconfitte democratiche. Deludenti i risultati dei due candidati progressisti e afroamericani Andrew Gillum e Stacey Abrams rispettivamente in Florida e Georgia. Abrams, che poteva diventare la prima governatrice afroamericana nella storia degli Stati Uniti, non ha ancora accettato l’esito delle elezioni e vorrebbe un riconteggio. Il suo avversario Brian Kemp (R) è infatti per pochi vota sopra il 50%. Se dovesse scendere sotto questa soglia, si andrebbe al ballottaggio.

Qui la mappa riepilogativa del New York Times. Il governatore dell’Alaska non è ancora stato assegnato perché lo spoglio va a rilento, quello della Florida per via dei riconteggio e quello del Connecticut perché il margine è minimo.