Sondaggi d’Europa – Aggiornamenti al 15 settembre
Settembre 15, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio EMG: la Lega supera il 30%, in affanno tutti gli altri partiti
Settembre 17, 2018

Elezioni USA – Alle primarie democratici e repubblicani diventano più simili alle loro basi elettorali

Anche tra i deputati per la Camera sono successi casi analoghi, come quello che ha riguardato il rappresentante Mark Sanford in South Carolina. Sanford è stato sconfitto da Katie Arrington, una sconosciuta, solo perché l’anno scorso ha criticato Trump.

Non è però casuale che in due dei casi di cui abbiamo parlato si trattasse governatori. Questi sono una delle poche cariche negli Stati Uniti, insieme a quella di Presidente, in cui spesso c’è un limite ai mandati, normalmente fissato a due. Di conseguenza il ricambio è maggiore e quindi è più facile imporre la propria linea. Quando non c’è un incumbent, vincere le primarie è più semplice. O almeno in teoria dovrebbe essere così. Ciò che è avvenuto in Georgia si è infatti visto anche in molti altri stati.

Il partito repubblicano che uscirà dalle elezioni di medio termine di quest’anno sarà più simile a Trump di adesso. E questo però se è un bene per il presidente, in quanto godrà di maggiori appoggi, potrebbe essere un problema per il partito nel suo complesso. I candidati trumpiani infatti sono molto forti alle primarie, ma poi tendenzialmente deboli alle elezioni.

Lorenzo