Sondaggio Demopolis – taglio dei parlamentari: l’approvazione è bulgara
Ottobre 10, 2019
Sondaggio BiDiMedia – Ottobre 2019: Italia Viva parte col botto, mentre calano PD e M5S. Coalizioni: Csx+M5S tallonano il Cdx
Ottobre 11, 2019

IL GIRAMONDO – Elezioni in Mozambico: al voto con lo spettro del ritorno del conflitto armato

Mozambico – Bandiera

Il 15 ottobre, i cittadini mozambicani andranno a votare alle elezioni generali in tutto il paese.  Le elezioni  sono viste come una pietra miliare, poiché si svolgono dopo la morte del leader storico dell’opposizione Afonso Dhlakama e sulla scia di un accordo  con il suo partito, la resistenza nazionale mozambicana (RENAMO), inteso a mettere il paese su il percorso di una pace duratura. Ma le speranze sono state deluse quando la RENAMO si è spaccata. Mentre l’ala politica dell’organizzazione, guidata da Ossufo Momade, che sostiene l’accordo di pace, ha deciso di partecipare alle elezioni,  il capo dell’ala armata del generale Mariano Nhongo ha affermato che avrebbero impedito le elezioni se il governo non avesse rinegoziato il trattato di pace, minacciando di uccidere qualsiasi politico di opposizione favorevole alla partecipazione alle elezioni.  Alle violente politiche si sommano quelle nel nord del paese dove recentemente ci sono stati attacchi di gruppi armati islamici che hanno fatto più di 300 vittime. Il Mozambico è uno degli stati più poveri del mondo, tra l’altro recentemente colpito da una grave siccità, a cui è seguita nel marzo il quest’anno la devastazione del ciclone Idal, la tempesta più violenta mai registrata nell’Africa orientale, che ha causato circa un migliaio di morti.  Il nuovo parlamento e il nuovo governo non avranno un compito facile nell’affrontare gli enormi problemi del paese.

 

 

IL SISTEMA POLITICO-ELETTORALE

Mozambico - StemmaIl Mozambico è una repubblica democratica rappresentativa semi-presidenziale, in base alla quale il Presidente del Mozambico è sia capo di stato che capo del governo, basata su un sistema multipartitico. Il potere esecutivo è esercitato dal governo. Il potere legislativo è conferito sia al governo sia all’Assemblea della Repubblica. La magistratura è teoricamente indipendente dal potere esecutivo e legislativo.

Il presidente è eletto direttamente a suffragio universale e può essere rieletto solo una volta. Se nessun candidato ottiene più del 50% dei voti viene effettuato un secondo turno di ballottaggio tra i due candidati più votati al primo turno.

L’Assemblea della Repubblica ha 250 membri eletti ogni 5 anni con sistema proporzionale con sbarramento al 5% a livello nazionale.

Il Democracy Index dell’Economist Intelligence Unit classifica il Mozambico come un “regime ibrido” al livello di paesi tipo Giordania, Kuwait, Myanmar e Mauritania.

Nelle prossime pagine, la storia politica del paese, i risultati elettorali recenti, i principali partiti politici ed i candidati alla presidenza.

Ti piace questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!