Elezioni politiche – Tecnè: la Lega supera il 36%. Calano PD, M5S e FI.
Giugno 10, 2019
Osservatorio Demopolis – Meno del 50% approva il governo: bisogna tornare a elezioni.
Giugno 11, 2019

Simulazione Bidimedia Collegi Camera: il Centrodestra sfonda quota 400 seggi.

Sulla base delle elezioni europee tenutesi domenica 26 maggio abbiamo elaborato una simulazione dei risultati nei 232 collegi uninominali della Camera dei Deputati introdotti dalla Legge Rosato, meglio conosciuta come Rosatellum, nel 2017.

Innanzitutto, una semplice nota metodologica. Abbiamo preso i risultati di ogni comune e riaggregati in base alla loro divisione nei collegi uninominali. Per i collegi intra-cittadini abbiamo invece analizzato i dati per sezioni. Nel caso di Roma però non esistono i dati per sezioni, quindi abbiamo proiettato il dato cittadino di quest’anno sui risultati del 2018. Facendo delle prove con altri comuni, questo metodo ha dato il vincitore corretto.

Ci sono quattro simulazioni, una per pagina;

  • Scenario classico
  • Centrosinistra allargato (pagina 2)
  • Lega e Fratelli d’Italia senza Forza Italia (pagina 3)
  • Lega da sola (pagina 4).

Nello scenario classico abbiamo considerato da una parte il centrodestra composto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, e dall’altra il centrosinistra, formato da Partito Democratico, Più Europa e Europa Verde. Per semplicità la SVP, il partito della minoranza tedesca in Alto Adige, è stato lasciata da sola, anche se molto probabilmente andrebbe con il centrosinistra.

A livello di collegi uninominali, dove vince lo schieramento più forte, si avrebbe:

  • Centrodestra (Lega, FI, FdI): 200
  • Centrosinistra (PD, +E, Verdi): 21
  • Movimento 5 Stelle: 9
  • SVP: 2

Come si evince dalla mappa il centrodestra conquisterebbe praticamente tutti i collegi d’Italia. Le sacche di resistenza del centrosinistra si concentrano nei quartieri centrali di Torino, Milano e Roma, nella città di Firenze e in alcuni collegi nelle ex zone rosse. L’unico collegio del sud che vincerebbe il centrosinistra è quello di San Lorenzo a Napoli.

Il Movimento 5 Stelle terrebbe solo 8 collegi campani e uno a Siracusa.

Ci sono 25 collegi “marginali”, ovvero dove la differenza tra i due schieramenti è inferiore ai 5 punti. Di questi, sette vedono in testa il centrosinistra, due il M5S e sedici il centrodestra. Quelli dove la differenza è inferiore a un punto sono sei (Torino-03, Genova-04, Roma-06, Pozzuoli, Napoli-05 e Siracusa).

Considerando anche i seggi proporzionali, la situazione alla Camera sarebbe:

  • Centrodestra: 402
  • Centrosinistra: 135
  • Movimento 5 Stelle: 79
  • SVP: 2.

I seggi sono 618 perché 12 sono lasciati agli elettori esteri. Nel 2018, 5 andarono al Partito Democratico, 3 al centrodestra, 1 al M5S, 1 a Più Europa, 1 al MAIE e 1 all’USEI.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!