Elezioni Europee – Sondaggio SWG: le primarie lanciano il PD ad un passo dal 20%, torna a calare il M5S
Marzo 10, 2019
Sondaggio Noto – Zingaretti ed il Nuovo PD: chi ha lasciato i Democratici dovrebbe rientrare nel partito?
Marzo 11, 2019

Sondaggio GPF – I Ministri ed i loro provvedimenti: i vicepremier dominano la scena politica, segue Toninelli

Rilevazione GPS che sonda la conoscenza dei componenti dell’esecutivo ed a quali misure vengono associati dall’elettorato. A dominare sono, come prevedibile, i due ministri vicepremier.

Sia l’operato di Luigi di Maio che quello di Matteo Salvini risultano infatti sconosciuti ad appena l’1% degli italiani. Il Ministro dello Sviluppo Economico Pentastellato si fa conoscere, in maniera quasi eguale, al Decreto Dignità ed al Reddito di Cittadinanza; il leader leghista titolare del Viminale è invece noto in primis per il Decreto Sicurezza (42%), seguito da Quota 100 (31%) e Legittima Difesa (25%).

Al terzo posto troviamo il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli; l’esponente 5 Stelle basa la propria notorietà su Decreto Genova e Analisi Costi/Benefici per la Tav.

Anche Giovanni Tria e Giulia Grillo hanno un buon livello di conoscenza della propria azione da ministro: il lavoro del Ministro dell’Economia è ignoto solo al 14% degli elettori, mentre la Ministra della Salute al 32%. Il primo basa la propria immagine, come facilmente intuibile, sulla manovra economica, la seconda soprattutto sulle sue discusse opinioni riguardo all’obbligo vaccinale.

L’elettorato sembra invece ignorare quasi completamente il lavoro del resto dell’escutivo: tra i ministri restanti, solo il leghista titolare delle Politiche Agricole, Gianmarco Centinaio, arriva oltre al 50% di conoscenza; l’operato di tutti gli altri è ignoto alla maggioranza degli italiani.

Riguardo alla sola notorietà della persona, al primo posto troviamo Salvini (93%) ed al secondo Di Maio (89%): anche in questo caso i vicepremier sono al centro della scena politica. Seguono il titolare della Farnesina Moavero Milanesi (nonostante il suo operato sia ignoto ad oltre 3 italiani su 4) al 78% di conoscenza, poi Giovanni Tria (74%) e Danilo Toninelli (73%). Chiude la classifica Erika Stefani, Ministra degli Affari Regionali: è nota ad appena il 21% degli italiani ed il suo lavoro è ignorato dall’83% dell’elettorato.