Sondaggio Ipsos, apprezzamento leader politici: alto gradimento per Conte, crollano Salvini e Di Maio
Gennaio 9, 2020
Demos – Borsino della Politica: cala l’incertezza per il futuro. Papa francesco il più apprezzato, Salvini più amato e più odiato tra gli italiani
Gennaio 10, 2020

IL GIRAMONDO – Elezioni a Taiwan. L’effetto della crisi di Hong Kong arriva oltre lo stretto.

  • Image result for taiwan flag

Non solo Hong Kong, c’è un’altra Cina che preoccupa il governo Pechino. Sabato 11 gennaio sono in programma le elezioni presidenziali e legislative di Taiwan, ufficialmente “Repubblica di Cina”, dove in gioco c’è una scelta tra due visioni, due storie: quella liberale e identitaria del Partito Democratico Progressista (DPP) della presidente uscente Tsai Ing-wen e quella conservatrice pan-cinese del Kuomindang (KMT) di Han Kuo-yu, il candidato del partito nazionalista cinese che fu di Chang Kai-shek. A pesare come un macigno su queste elezioni sarà il Partito comunista cinese (PCC) di Xi Jinping, che considera Taiwan una provincia ribelle, secondo cui il processo di riunificazione è irreversibile  e dovrà essere raggiunto “in un modo o nell’altro”.

I rapporti con Pechino sono inevitabilmente al centro della campagna elettorale taiwanese. Era già accaduto alle elezioni del 2016, quando Tsai Ing-wen, invisa, come tutto il DPP, al governo di Pechino per il suo rifiuto del principio dell’unica Cina, diventò la prima presidente donna a Taiwan, sull’onda delle proteste del cosiddetto movimento dei girasoli che si opponeva al riavvicinamento a Pechino voluto dall’allora  presidente Ma Ying-joeu del Kuomintang. I rapporti con Pechino sono ancora più un tema scottante in queste elezioni,  in particolare, dopo l’inizio delle proteste di Hong Kong, che potrebbero influenzare in modo profondo l’esito delle urne.

 

 

IL SISTEMA POLITICO-ELETTORALE

A blue circular emblem on which sits a white sun composed of a circle surrounded by 12 rays.La “Repubblica di Cina” (nome ufficiale di Taiwan) è una repubblica democratica rappresentativa presidenziale, basata su un sistema multipartitico, dove il Presidente è il capo di stato, mentre il Premier (Presidente dello Yuan Esecutivo)  è capo del governo. Il potere esecutivo è esercitato dal governo. Il potere legislativo spetta principalmente al parlamento (Yuan Legislativo) e limitatamente al governo . La magistratura è indipendente dal potere esecutivo e legislativo.

Il presidente è eletto direttamente a suffragio universale con un mandato di 4 anni, rinovabile solo una volta. Viene eletto il candidato con il maggior numero dei voti, anche se non raggiunge la maggioranza assoluta  dei voti espressi. 

Lo Yuan Legislativo è il parlamento monocamerale del paese composto da 113 seggi.   73 membri del parlamento sono eletti con sistema maggioritario uninominale ad un turno, 34 sono eletti con metodo proporzionale senza preferenze mentre i rimanenti 6 vengono eletti in rappresentanza delle tribù aborigene.

La Repubblica di Cina è composto dall’isola di Taiwan (Formosa), dall’isola di Penghu (Pescadores), nonché da due isole facenti parti parti della provincia cinese del Fujian (Kinmen  e Matsu) e diverse isole minori .

Il Democracy Index dell’Economist Intelligence Unit classifica il Guatemala come una “democrazia imperfetta” al livello di paesi tipo Italia. Belgio, Israele e Repubblica Ceca.

 

 

Nelle prossime pagine, la storia politica del paese, i risultati elettorali recenti, i principali partiti politici ed i candidati alla presidenza.

Ti interessa questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!