Sondaggio Termometro Politico: continua a crescere FdI, calano le forze di governo
Febbraio 23, 2021
Rilevazione Demopolis: i punti più apprezzati delle dichiarazioni programmatiche di Draghi
Febbraio 24, 2021

Il Giramondo – Elezioni parlamentari in El Salvador

Bildergebnis für el salvador flag

Il prossimo 28 febbraio gli elettori di El Salvador sono chiamati alle urne per eleggere gli 84 membri dell’Assemblea legislativa nazionale, i funzionari locali in 262 comuni e 20 membri del Parlamento centroamericano. Queste elezioni, che si terranno nel mezzo di una pandemia e nel  mezzo di una estrema polarizzazione politica , potrebbero definire il futuro democratico di El Salvador. Esse infatti possono servire al presidente Nayib Bukele per consolidare la sua svolta autoritaria. Sebbene non si voti per la presidenza, la sua immagine e la sua influenza sono state cruciali nel posizionare il suo partito, Nuove Idee, come il favorito nei sondaggi. Con un profilo moderno sui social media e una strategia politica aggressiva, Bukele e il suo governo hanno minato lo stato di diritto e i contrappesi democratici.

Nel 2019, Nayib Bukele ha ribaltato la politica salvadoregna, vincendo la presidenza con un suo messaggio populista.  Una volta eletto, Bukele ha trasformato il panorama elettorale salvadoregno sfidando le istituzioni e le norme politiche di El Salvador. 

La politica salvadoregna è stata dominata da quasi 30 anni dall’Alleanza Nazionalista Repubblicana (ARENA) a destra e dal Fronte Farabundo Martí di Liberazione Nazionale (FMLN) a sinistra. Dopo la sua espulsione nel 2017 dall’FMLN, Nayib Bukele si è candidato alla presidenza nel 2019 come candidato outsider, sfidando entrambi i partiti con un messaggio populista anti-corruzione  e vincendo al primo turno con oltre il 53%  dei voti.

Nei suoi quasi due anni di presidenza Bukele ha posto la riduzione del crimine al centro della sua agenda attraverso il suo piano di controllo territoriale . Nel febbraio 2020, Bukele ha occupato l’Assemblea legislativa insieme a membri armati delle forze armate per fare pressioni per l’approvazione di un prestito di 109 milioni di dollari dalla Banca centroamericana per l’integrazione economica che avrebbe finanziato la terza fase del suo piano. il tasso di omicidi è sceso del 60% , anche se gli analisti suggeriscono che è probabilmente dovuto al fatto che Bukele abbia negoziato con le bande armate.

I critici hanno denunciato il comportamento autoritario di Bukele , date le sue battaglie con i giornalisti , l’uso dell’esercito per far rispettare la quarantena e l’inasprimento delle pene detentive. 

Il risultato delle elezioni sarà conseguente alla capacità di Bukele di portare avanti la sua agenda in El Salvador. Negli ultimi tre anni, l’assemblea uscente aveva combattuto con Bukele su questioni come il piano di riapertura del COVID-19 del paese e l’ erogazione di aiuti legati alla pandemia . La nuova Assemblea legislativa, probabilmente dominata in gran parte da sostenitori di Bukele sarà incarica di riformare la costituzione del paese e di  selezionare cinque nuovi giudici della Corte Suprema e il procuratore generale. 

 

IL SISTEMA POLITICO-ELETTORALE

Wappen El Salvadors

Il Salvador è una repubblica presidenziale, basato su una sistema parlamentare multipartitico, dove il Presidente è eletto direttamente dal popolo ed è sia Capo di Stato che di Governo.Il potere esecutivo è esercitato dal Governo, composto dal Presidente, dal Vicepresidente e dal Consiglio dei Ministri. Il potere legislativo spetta sia all’Assemblea Legislativa sia dal Governo. La magistratura, alla cui testa vi è la Corte Suprema, è formalmente indipendente sia dal governo che dal parlamento.

Il presidente del Salvador è eletto direttamente dai cittadini elettori ogni cinque anni con un sistema a due turni con ballottaggio tra i due candidati più votati. Non può ricandidarsi immediatamente al termine del suo mandato ma deve aspettare almeno 5 anni.

Gli 84 membri dell’Assemblea Legislativa sono eletti ogni quattro anni con un sistema proporzionale a lista bloccata. Di questi 20 sono eletti sulla base di un singolo collegio elettorale nazionale, mentre i restanti 64 sono eletti in 14 circoscrizioni plurinominali (corrispondenti ai 14 dipartimenti di El Salvador), che eleggono da 3 a 16 deputati ciascuna in base alla dimensione della popolazione del dipartimento.

Secondo il “Democratic Index” del settimanale il Salvador è un cosiddetto “Regime ibrido”, al livello di paesi tipo Ucraina, Moldavia, Bangladesh e Macedonia del Nord.

 

 

 

 

Nelle prossime pagine, la storia politica del paese, i gli sviluppi politici recenti, i principali partiti politici e gli ultimi sondaggi.

Ti piace questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

Sostieni Sondaggi Bidimedia!

Puoi farlo nei modi che ti descriviamo in seguito… E, se puoi, disattiva il tuo ad-blocker, grazie!

Fai una donazione tramite PayPal

Questo è un blog di giovani, che si occupano di statistica politica senza scopo di lucro. Ma anche gli hobby hanno dei costi. Se vi piace il blog e siete contenti del nostro servizio potete farci una piccola donazione. Anche di pochi euro. Grazie a chi permetterà a questo blog di crescere sempre di più cliccando sul banner “Dona con PayPal”!

Offrici un caffé con
Ko-fi

Ci leggi da tanto tempo? Ci hai appena scoperti? In entrambi i casi, se ti piace il nostro lavoro, puoi contribuire alla nostra sopravvivenza donandoci anche solo un piccolo caffè. Grazie!

Tramite Ko-fi puoi fare una micro-donazione ed essere sicuro che essa finanzierà interamente Sondaggi Bidimedia, senza percentuali di intermediazione.

Fai i tuoi acquisti cliccando sui banner

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.