Le medie Bidimedia di tutti i sondaggi – 8 Novembre: netto calo per il Governo, allunga il Centrodestra
Novembre 8, 2019
Sondaggi d’Europa – Aggiornamenti al 9 novembre
Novembre 9, 2019

IL GIRAMONDO – Elezioni legislative in Spagna: il sunto della situazione alla vigilia del voto

 

Gli sviluppi politici recenti

Risultati delle elezioni politiche di Aprile

 

Liste

Ideologia

%

Seggi

Partito Socialista Operaio Spagnolo

Socialdemocratici (PSE)

28,7

123

Partito Popolare

Conservatori (PPE)

16,7

66

Ciudadanos

Liberali (ALDE/RE)

15,9

57

Unidos Podemos (Podemos -IU –Equo)

Sinistra populista (GUE/NGL)

14,3

35

Vox

Destra nazionalista (ACRE)

10,3

24

Sinistra Repubblicana di Catalogna- Sovranisti

Socialdemocratici

indipendentisti catalani (G/EFA)

3,9

15

Junts per Catalunya (PDeCAT)

Liberali indipendentisti catalani

1,9

7

Partito Nazionalista Basco

Centristi regionalisti (RE)

1,5

6

Partito Animalista Contro il Maltrattamento degli Animali

Animalisti di sinistra

1,3

Euskal Herria Bildu (EA)

Sinistra indipendentista basca (GUE/NGL)

1,0

4

Coalizione Canaria – Partito Nazionalista Canario

Regionalisti conservatori (RE)

0,5

2

Fronte Repubblicano

Sinistra radicale

indipendentista catalana

0,4

Navarra Suma (UPN – PP – C’S)

Regionalisti conservatori

0,4

2

Compromís (Blocco Nazionalista Valenciano)

Sinistra regionalista

0,7

1

Blocco Nazionalista Galiziano

Sinistra regionalista (G/EFA)

0,4

Partido Regionalista de Cantabria

Centristi regionalisti

0,2

1

Altri

1,9

Totale

100

350

 

 

Dopo le elezioni generali del 28 aprile, Sánchez (PSOE) e Pablo Iglesias (UP) hanno avviato trattative per realizzare un accordo di governo ma non sono riusciti a raggiungere un accordo tra le due formazioni.  Pedro Sanchez aveva offerto ai possibili alleati la possibilità di concordare un programma politico comune mentre Podemos aveva intenzione di entrare a far parte in maniera sostanziale del gabinetto di governo. I due partiti, inoltre, avrebbero avuto bisogno dell’appoggio di diversi movimenti regionali e nazionalisti, in particolare modo catalani, perché anche coalizzati non avrebbero avuto la maggioranza dei seggi. Un tentativo di dialogo tra i socialisti e i liberali di centro-destra di Ciudadanos si è anch’esso concluso con un nulla di fatto. Nella votazione per il governo Sanchez ha ricevuto solo 124 voti favorevoli (PSOE+PRC), 155 contrari  (PP, Cs, Vox, JxCAT, CC-PNC e NA +) e 67 astensioni (UP, ERC, ECP , PNV, EH Bildu, Comprom).   Le consultazioni sono andate avanti per altri due mesi, senza trovare nessuna maggioranza praticabile. Lo scorso 24 settembre, dopo che il re aveva preso atto dell’impossibilità di trovare una maggioranza di governo, le Cortes Generales sono state sciolte e sono state indette elezioni per il 10 Novembre.  Queste sono le quarte elezioni generali della Spagna in 4 anni (dalle elezioni generali del Dicembre 2015).

 

Nelle prossime pagine  i principali partiti politici, infine gli ultimi sondaggi.

Ti sta piacendo questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

Fai i tuoi acquisti su Amazon tramite i banner presenti sul sito.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner o sul link riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link