Elezioni Politiche – Sondaggio IPR: cala il M5S pur restando primo, in recupero PD e centrodestra
Ottobre 17, 2017
Elezioni Regionali Sicilia – il Sondaggio PD mostra una lotta all’ultimo voto tra Micari, Musumeci e Cancelleri
Ottobre 18, 2017

ll GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni nella Repubblica Ceca, la resistibile ascesa di Andrej Babiš, un altro miliardario populista al potere.

Leader e Partiti in Campo

Alle elezioni partecipano 16 partiti, 8 dei quali saranno probabilmente rappresentati nel prossimo parlamento, che sarà il più frammentato dal 1992 ad oggi.

Il partito Socialdemocratico (ČSSD), del primo ministro uscente Bohuslav Sobotka, è il più antico partito Ceco, fondato nel 1878 quando Boemia e Moravia facevano parte dell’Impero Austro Ungarico.

Nelle questioni economiche, la piattaforma del partito è tipica dei partiti socialdemocratici dell’Europa occidentale. Sostiene un’economia mista, un forte welfare state e una tassazione progressiva.

Nella politica estera sostiene l’integrazione europea, inclusa l’adesione all’area dell’Euro, e critica spesso la politica estera statunitense, anche se non si oppone all’adesione della Repubblica ceca alla NATO.

I sondaggi lo danno in forte calo rispetto al 2013 e potrebbe perdere una ventina di seggi, passando probabilmente all’opposizione.

L’Azione dei Cittadini Insoddisfatti (ANO) fondata nel 2011 e guidata dall’imprenditore multi-milionario Andrej Babiš, si identifica come un movimento politico, piuttosto che come partito e non vuole essere etichettato sull’asse politico sinistro-destro. I suoi obiettivi dichiarati sono liberare il paese della corruzione, abolire l’immunità ai politici, combattere la disoccupazione e migliorare l’infrastruttura dei trasporti. In realtà ideologicamente, il partito si può definire di centro liberale, con analogie politiche con i democristiani della KDU-CSL. In Europa siede nel gruppo dell’ALDE.

Il suo fondatore è l’ex primo ministro Andrej Babiš, fondatore e proprietario del gruppo Agrofert è il secondo uomo più ricco della Repubblica ceca, con un valore netto di 2 miliardi di dollari. Nonostante sia stato recentemente accusato di frode fiscale rimane il politico più popolare del paese.

I sondaggi danno ANO in forte crescita. Dovrebbe guadagnare una ventina di seggi e diventare il primo partito del paese, superando nettamente tutti gli altri e dando a Babis la quasi certezza di essere il prossimo Primo Ministro.

Il Partito Comunista di Boemia e Moravia (KSČM) è nato nel 1989, quando il Partito Comunista di Cecoslovacchia decise di dividersi nel Partito Comunista di Boemia e Moravia (l’attuale Repubblica Ceca) e nel Partito Comunista di Slovacchia. Il Partito Comunista Cecoslovacco, fondato nel 1921, ha governato il paese dal 1945 al 1989, durante il regime filosovietico. Da allora è rimasto sempre all’opposizione. In Europa sta nel gruppo della Sinistra Europea, insieme a Syriza e alla Linke tedesca. I sondaggi lo danno in ribasso di 2 o 3 punti rispetto al 2013.

Tradizione Responsabilità Prosperità 09 (TOP 09) è un partito politico liberal-conservatore ed europeista, membro del PPE. La formazione nasce in seguito ad una scissione dall’Unione Cristiana e Democratica – Partito Popolare Cecoslovacco su iniziativa di Karel Schwarzenberg, già Ministro degli Esteri.

Nel gennaio 2017, TOP 09 ha introdotto il suo nuovo programma denominato Vision 2030. TOP 09 vuole adottare l’Euro, attuare il voto elettronico e aumentare il livello dell’assistenza sanitaria a livello della Germania. TOP 09 vuole anche ridurre il tempo di lavoro settimanale a 4 giorni.

Il partito tuttavia è un forte crisi e i sondaggi prevedono un dimezzamento di voti e seggi rispetto al 2013.

Il Partito Democratico Civico (ODS) è un partito di centro-destra/destra d’ispirazione conservatrice, liberista ed euroscettica. L’ODS è membro dell’Unione Democratica Internazionale, l’internazionale dei conservatori ed è vicino al partito Diritto e Giustizia polacchi e al Partito Conservatore britannico, con cui ha formato il gruppo dei Conservatori e dei Riformisti europei al Parlamento europeo.

E’ stato fondato nel 1991 da Vaclav Klaus, allora primo ministro e più tardi presidente del paese, a seguito di una scissione all’interno del Forum Civico (FC) dell’allora presidente Vaclav Havel.

L’ODS è stato in passato primo partito del paese e ha partecipato a varie coalizioni governative. I sondaggi lo danno stabile rispetto al 2013.

Uno dei leader più famosi dell’ODS è stato l’ex primo Ministro Mirek Topolánek, famoso in Italia per essere stato fotografato il 5 giugno 2009 al bordo della piscina di Villa Certosa, ospite di Silvio Berlusconi, nudo in evidenti condizioni di eccitazione sessuale in compagnie di alcune giovani ragazze che indossavano dei minuscoli tanga, durante una delle famose “cene eleganti” che l’ex primo ministro italiano amava organizzare per i suoi ospiti.

Il partito della Libertà e della Democrazia Diretta (SPD) è un partito politico di destra xenofobo euroscettico, fautore di un sistema di democrazia diretta. Il partito è stato fondato nel maggio 2015 da Tomio Okamura e Radim Fiala, dopo che alcuni deputati si sono separati dal gruppo parlamentare di “Alba della democrazia diretta” (USVIT).

Usvit, anch’esso un partito di destra xenofobo euroscettico, si era presentato per la prima volta nelle elezioni del 2013, ottenendo quasi il 7% dei voti. Dopo la scissione, Usvit si è praticamente dissolto ed non si è ripresentato alle elezioni di quest’anno.

Le posizioni politiche dichiarate dell’SPD includono il patriottismo, la democrazia diretta, la difesa dell’interesse nazionale contro l’UE, il rafforzamento delle leggi sull’immigrazione e la rimozione del sostegno ai “gruppi sociali non integrati”. Altre politiche includono: condizioni di vita dignitose per gli anziani; un sostegno supplementare per le famiglie con bambini; rifiuto di qualsiasi aumento di imposta; democrazia diretta tramite referendum e la responsabilità penale dei politici.

L’SPD fa parte del gruppo politico della Destra Nazionalista al Parlamento Europeo, insieme alla Lega nord e al Fronte Nazionale francese di Marine le Pen.

Il leader dell’SDP Tomio Okamura è un imprenditore ceco-giapponese, scrittore e politico di estrema destra. E’ stato prima il fondatore di Usvit e poi di SPD.  E’ diventato famoso presso il grande pubblico grazie alla sua partecipazione come giudice in un reality show televisivo.

I sondaggi danno l’SDP intorno all’8-9% dei voti, in leggero rialzo rispetto ai dati di USVIT del 2013.

L’Unione Cristiana e Democratica – Partito Popolare Cecoslovacco (KDU-CSL) è un partito cristiano-democratico, membro del Partito Popolare Europeo.

Erede dei movimenti politici cattolici nati alla fine dell’800. il KDU-CSL ha partecipato a varie coalizioni di governo dal 1992 ad oggi, sia con i socialdemocratici che con i conservatori. Dal 2010 al 2013 non sono stati presenti in parlamento, essendo scesi sotto il 5% dei voti. I sondaggi li danno adesso di nuovo intorno al 5%. Se riescono ad entrare in parlamento torneranno probabilmente di nuovo al governo con ANO.

Il Partito Pirata Ceco, fondato nel 2009, è parte dell’Internazionale dei Partiti Pirata (PPI) e del Partito Pirata Europeo (PPEU).

Il Partito Pirata Ceco ha conquistato un seggio al Senato nelle elezioni del 2012, diventando il primo partito pirata al mondo ad avere la sua rappresentanza in una camera del Parlamento nazionale.

I principali temi sostenuti dal Partito Pirata sono la democrazia diretta, la trasparenza dello stato, la riforma del diritto d’autore, e la libertà di informazione.

Secondo i sondaggi i Pirati dovrebbero entrare in per la prima volta nella Camera dei Deputati con circa il 7% dei voti.

Il Partito Verde (SZ) è stato fondato nel 1990 ed è membro del Partito Verde Europeo.

I verdi sono riusciti ad entrare nel parlamento solo nel 2006, grazie al loro carismatico leader Martin Bursik. I verdi dopo le elezioni entrarono a far parte della coalizione di governo di centro-destra, che portò ad una scissione dell’ala sinistra del partito. Nelle elezioni successive del 2010 il loro supporto elettorale crollò al 2.4% e uscirono dal parlamento.

I sondaggi adesso li danno intorno al 3% come nel 2013.

Il Partito dei Sindaci e degli Indipendenti (STAN), è un partito  concentrato sugli interessi locali che promuove maggiori poteri per i comuni. Fa parte del Partito Popolare Europeo.

Nelle elezioni del 2013 il partito si presentò alleato di TOP09, guadagnando 5 deputati. Adesso si presenta da solo ma secondo i sondaggi prenderebbe meno del 4% e quindi non entrerebbe in parlamento.

Il Partito dei Liberi Cittadini (Svobodní) è un partito liberal-conservatore euroscettico, che fa parte del gruppo  EFDD (assieme al M5S) al parlamento Europeo. I suoi obiettivi principali sono quelli di ridurre la burocrazia e la redistribuzione  del denaro tramite tagli fiscali e la soppressione delle sovvenzioni, e il pareggio di bilancio dello Stato, ivi compreso il divieto costituzionale sui prestiti. Il partito è caratterizzato da un marcato euroscetticismo, si oppone all’introduzione dell’euro, ha rifiutato l’approvazione del Trattato di Lisbona e dopo la sua adozione ha cominciato a promuovere un referendum sull’uscita della Repubblica Ceca dall’Unione europea.  I sondaggi lo danno intorno al 2% delle intenzioni di voto.

Gli altri partiti minori sono il Partito Realista (destra xenofoba euroscettica), il Partito dei Diritti Civili (sinistra populista) dell’ex Primo Ministro Milos Zeman, il Partito del Senso Comune (Nazionalisti), la Coalizione Per la Repubblica (destra nazionalista xenofoba) e il Partito dei Lavori e della Giustizia Sociale, (neonazista), che ha i suoi referenti Europei in Forza Nuova e Alba Dorata.