Sondaggio Index Research per PiazzaPulita: sale ancora la Lega, poche variazioni per gli altri.
Ottobre 4, 2018
Sondaggio Tecnè – Abruzzo: M5S saldamente primo partito, ma la Lega guadagna quasi 10 punti dalle elezioni!
Ottobre 5, 2018

lL GIRAMONDO – Uno sguardo a sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni parlamentari in Lettonia. Con il centrodestra in crisi e l’arrivo di nuovi partiti populisti reggerà la “conventio ad excludendum” dei nazionalisti lettoni contro la minoranza russa?

Unione dei Verdi e dei Contadini (ZZS)

L’Unione dei Verdi e dei Contadini (Zaļo un Zemnieku savienība, ZZS) è un’alleanza politica conservatrice, agraria ed ecologista. E’ stata fondata nel 2002 come alleanza di due partiti politici: l’Unione dei Contadini (LZS), che è uno dei più antichi partiti del paese,  il Partito Verde (LZP) e due piccoli partiti regionalisti. La LZS fa parte dell’ALDE e la LZP è parte dei Verdi Europei.

Dal 2002 ad oggi la ZZS è sempre stato uno dei principali partiti del paese e ha partecipato alle varie coalizioni di centrodestra che hanno governato il paese dal 2002 al 2011 e dal 2014 ad oggi.

Nel 2004 con il governo di Indulis Emsis, la Lettonia è stato il primo paese al mondo ad avere un governo guidato da un Primo Ministro appartenente ad un partito ecologista. La ZZS è tornata a guidare di nuovo il governo nel 2016, a seguito alla crisi di leadership del partito “Unità”, partner maggiore della coalizione di governo.

Sebbene la ZZS comprenda una componente ambientalista, di solito considerata centro-sinistra o sinistra nel contesto dell’Europa occidentale e centrale, è più simile ai tradizionali partiti agrari del nord europa. Il programma del partito prevede di riformare la sanità e l’istruzione, sviluppo dell’edilizia popolare, sostegno alle piccole e medie aziende agricola e maggior coordinamento con la NATO. Le posizione della ZZS sono piuttosto critiche verso la UE, anche se non è un partito apertamente euroscettico.

Il principale sostenitore finanziario della ZZS è l’oligarca Aivars Lembergs, che esercita anche una notevole influenza sulle scelte politiche del partito.

Sia l’attuale Presidente della Repubblica Raimonds Vējonis che l’attuale Primo Ministro Māris Kučinskis sono membri della ZZS.

 

ALLEANZA NAZIONALE (NA)

Alleanza Nazionale, ufficialmente Alleanza Nazionale “Tutto per la Lettonia!” – “Per la Patria e Libertà / LNNK” (Nacionala Apvienība “Visu Latvijai” “Per la Patria e la Libertà / LNNK”!, abbreviato in NA) è un partito populista di destra socialmente conservatore, economicamente liberale, nazionalista lettone anti-russo.

Il partito fu formato nel 2010 come alleanza elettorale di due partiti di destra e successivamente è diventato un unico partito. Il suo leader, Raivis Dzintars ha un passato nelle file dell’estrema destra neofascista lettone.

Il partito è stato al governo due volte, nel 2011, in una coalizione di destra insieme a “Unità” e al Partito Riformista e successivamente nel 2014 in una coalizione di destra con “Unità” e il Partito dei Verdi e dei Contadini. In entrambi i casi “Unità” ha acconsentito l’ingresso al governo di NA per evitare che il partito russofono “Armonia” potesse essere parte del governo.

Il partito è fortemente anti-russo e contrario ad ogni tipo di immigrazione. E’ l’unico partito lettone che si è sempre opposto a qualsiasi proposta della UE per la re-localizzazione dei rifugiati.

Alleanza Nazionale è membro dell’Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei.