Sondaggio Euromedia – Covid-19: il Si al Vaccino sale sopra il 50%
Dicembre 22, 2020
Sondaggio EMG – Politiche: torna a crescere la Lega, PD in calo al 20%
Dicembre 23, 2020

Sondaggio BiDiMedia – Ucronia 1983: PCI primo dopo 78 anni!

Ricordiamo che i risultati riportati in questo articolo sono stati presentati nella diretta video di lunedì 21/12 sera, reperibile a questo link assieme alle intenzioni di voto per i partiti attuali.

Come finirebbero le elezioni politiche 1983 – le ultime a presentare l’arco partitico “classico” della Prima Repubblica – se si tenessero oggi? BiDiMedia aveva già a novembre 2019 sondato questo particolare scenario (lo potete trovare qui), e dopo poco più di un anno abbiamo pensato di riproporlo. 13 mesi fa il MSI risultava primo partito, andiamo a vedere come sono variate le intenzioni di voto degli italiani.

Ucronia 1983, i risultati 2020

Dopo 78 anni, il Partito Comunista Italiano conquista la prima posizione: un risultato a lungo atteso dai militanti “rossi”, anche se si tratta solo di un sondaggio giunto fuori tempo massimo. Netta la crescita del PCI che dal 2019 cresce di 3,2 punti.

Il MSI scende al secondo posto pur guadagnando oltre un punto percentuale. Da notare in effetti come entrambi i partiti “estremi”, sia di sinistra che di destra, risultino cresciuti rispetto all’anno scorso, segno di una forte polarizzazione ideologica (progressisti-conservatori) dell’elettorato italiano.

La rilevazione del 2020 vede, rispetto all’anno passato, la forte crisi dei partiti centristi. La DC, che risultava già nel 2019 ben più bassa rispetto ai risultati reali del 1983, scende al 16,7%; il segno meno accomuna anche PRI, Radicali e Regionalisti così colme PSI e PSDI, fagocitati dal PCI. Anche in questo caso si nota dunque la polarizzazione agli estremi, mentre i partiti moderati appaiono meno attrattivi: il “centrismo” nel 2020 non ottiene grande successo.

Unica eccezione e solo partito a crescere oltre a PCI e MSI, è il Partito Liberale, che si attesta all’8,6%. Il PLI, ben caratterizzato ideologicamente, non viene visto come “centrista” e riesce ad ottenere l’egemonia in quello che è l’attuale elettorato liberale.

A differenza dei risultati reali del 1983, oggi non sarebbe semplice formare un governo. Due partiti estremi e quasi appaiati come PCI e MSI non avrebbero vita facile nel trovare una maggioranza coerente.

Per approfondimenti quali ad esempio i flussi di voto tra i partiti attuali e quelli del 1983, suggeriamo di ascoltare la diretta video, disponibile anche qui oltre al link a inizio articolo.

NELLA PROSSIMA PAGINA, LA FIDUCIA NEL GOVERNO CONTE II

Ti sta piacendo questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

In qualità di Affiliato Amazon, Sondaggi Bidimedia riceve un guadagno dagli acquisti idonei.