Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: torna a calare il PD, la Lega allunga sul M5S. Bene la Sinistra.
Novembre 2, 2018
Sondaggio IPSOS: italiani poco preoccupati dall’aumento dello spread, solo il 33% teme rischi per i propri risparmi
Novembre 3, 2018

Sondaggio Bidimedia 3/11 – Primarie PD: Zingaretti primo, Minniti incalza, ma nessun segretario è eletto alle primarie!

Le retrovie

Molto distaccati gli altri tre sfidanti, che paiono fuori gara.

Francesco Boccia non riuscirebbe nemmeno a confermare i voti conquistati dal mentore Michele Emiliano nel 2017, fermandosi al 6%: un’esito davvero deludente.

In penultima piazza, con il 4%, troviamo Dario Corallo. Il giovane Siciliano, novello rottamatore, parte, come spiegato prima, da un consenso prevedibilmente limitato. Inoltre i suoi voti provengono soprattutto da elettori non del Pd che prendono in considerazione l’ipotesi di votare alle primarie Dem.

Ultimo, con il 3%, l’ex Ministro del Lavoro Cesare Damiano, in attesa di conferme su un suo possibile ritiro.

I risultati lasciano quindi supporre che il segretario non potrà essere proclamato con le primarie, ma che sarà necessario ricorrere al voto in Assemblea Nazionale. Un’eventualità che creerebbe non pochi sussulti ad un partito già in difficoltà e che renderebbe decisivo il gioco, troppo partitocratico per alcuni, delle alleanze tra correnti. Non resta che vedere come si evolveranno i dati nei prossimi mesi.

L’affluenza

Fattore determinante per stabilire se le primarie siano state o meno un successo è l’affluenza. Nel 2017 si recarono al voto 1,8 milioni di simpatizzanti Dem, un calo rispetto alle precedenti edizioni che aveva suscitato gli strali di chi vedeva gli elettori abbandonare il partito.

In base alla nostra rilevazione, la partecipazione minima prevista è di 1,2 milioni di persone.

Pochi in apparenza, ma si tratta di un numero quasi certamente destinato a crescere: è dovuto solo agli elettori sicuri di recarsi al voto, soglia quindi sotto il quale la partecipazione difficilmente può scendere.

La massima affluenza stimata è invece di 2,5 milioni di partecipanti: include in questo caso tutti coloro che prendono in considerazione la possibilità di votare per le primarie.

Facendo una media tra minima e massima, si ottiene una partecipazione media molto vicina al dato del 2017; ma la lontananza dal voto rende ancora molto teorici questi numeri. Vedremo con l’avvio del congresso se saranno destinati a crescere o a diminuire.

Per oggi abbiamo concluso, appuntamento con il prossimo sondaggio Bidimedia per le primarie PD!

Testo by Reggy