Primarie Partito Democratico – Live elettorale: Affluenza e Risultati
Marzo 3, 2019
IL MAPPAMONDO – Elezioni africane: in Senegal e in Nigeria si sceglie una stabile continuità
Marzo 4, 2019

Sondaggio BIDIMEDIA, intenzioni di voto – Apocalisse M5S, -10% in un anno: peggio di Renzi!

Nella rilevazione Bidimedia di inizio Marzo, ennesimo crollo del M5S a vantaggio della Lega, ma la maggioranza nel complesso cala. A pagina 2, il Centrosinistra torna crescere lievemente e sorpassa i 5 Stelle. A pagina 3, grandi cambiamenti nella ripartizione regionale del voto (esclusiva Bidimedia)!

La maggioranza di governo

Abbiamo ormai esaurito i termini per descrivere il crollo continuo del Movimento 5 Stelle; nell’odierno Sondaggio Bidimedia i Pentastellati, ad un anno esatto dalle elezioni, arrivano a perdere il 10% dei consensi, attestandosi al 22,7%, contro il 32,7% del 4 marzo 2018. Si tratta di un calo incredibile: basti pensare che Matteo Renzi, ormai additato come perdente per eccellenza dopo il pessimo risultato delle ultime politiche, nello stesso lasso di tempo perse la metà del consenso. Il Pd infatti, dal trionfo delle Europee 2014 (41%) calò, in un anno, al 36%: -5% per Renzi, -10% per Di Maio. Davvero un’apocalisse politica che non potrà che lasciare gravi strascichi nei 5 Stelle e nella Maggioranza.

Della catastrofe pentastellata se ne approfitta, per l’ennesima volta, l’alleato leghista, sempre più forza dominante della Maggioranza di Governo. La Lega si porta al 32,3%, +1 netto dal 9 febbraio. L’ascesa di Matteo Salvini & C. non può però più bastare ai Gialloverdi, in presenza di un così netto crollo dei 5 Stelle: la Maggioranza perde dalla precedente rilevazione oltre un punto percentuale e cala al 55% esatto, nuovo minimo dalla formazione del Governo. Non un bel segnale per la compagine che sostiene l’esecutivo di Giuseppe Conte, per quanto il consenso sia ancora complessivamente alto.

Centrodestra e Destra

Risultati positivi per i partiti di Centrodestra, entrambi in aumento dello 0,5%. Se Forza Italia si porta così al 9,5%, Fratelli d’Italia raggiunge il 4% dei consensi. Per i partiti un tempo alleati della Lega, ma rimasti all’opposizione, un risultato notevole che lascia qualche pensiero agli ex-associati, dopo che Salvini ha dichiarato di non voler tornare ad unirsi a Berlusconi e sodali: il Centrodestra unito, come vedremo a pagina tre, sarebbe infatti dominante, mentre l’alleanza Gialloverde scricchiola.

Nessun movimento di rilievo nei partiti dell’Estrema Destra: CasaPoud perde un decimo di punto, tutte le formazioni dell’area restano ampiamente sotto all’1%.

Nelle prossime pagine l’analisi dell’opposizione di Centrosinistra e la distribuzione REGIONALE dei voti, oltre al resto dei partiti rilevati nel nostro sondaggio.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!