Sondaggio Ixé – Politiche: Lega, primo posto a rischio? Il PD insidia Salvini
Giugno 25, 2020
Elezioni Politiche – Sondaggio EMG: recupera il centrodestra, mentre risulta in lieve calo il M5S
Giugno 26, 2020

IL GIRAMONDO- Elezioni presidenziali in Polonia: una speranza per l’opposizione o un ulteriore passaggio verso un regime autoritario?

ALTRI CANDIDATI

 

SZYMON HOLOWNIA

Hołownia Szymon.jpg

Szymon Franciszek Hołownia (44 anni) è un giornalista polacco, scrittore, pubblicista, personaggio televisivo e attivista umanitario. In queste elezioni presidenziali si candida come indipendente.

Oltre alla sua carriera giornalistica è stato anche presentatore televisivo.  Nel 2013 ha fondato alcune organizzazioni umanitarie per aiutare i bambini orfani e le persone bisognose di alcuni paesi africani. Profondamente cattolico, da giovane è stato in seminario ma ha rinunciato a prendere gli ordini sacerdotale per mettere su famiglia.

 

 

 

 

 

MAREK JAKUBIAK

Marek Jakubiak (61 anni) è un politico ed imprenditore dell’industria della birra , soldato professionista in pensione. Ex parlamentare del partito di destra populista Kukiz’15, in queste elezioni si presenta come indipendente.

Dopo la carriera all’interno dell’esercito, ha avuto successo come imprenditore nel settore della produzione della birra. Nel 2014, dopo alcune sue pubbliche dichiarazione omofobe,  le sue aziende sono state oggetto di un biocottaggio da parte di varie organizzazioni per i diritti civili ed è stato processato per incitamento all’odio.

Nel 2015 è stato eletto in parlamento nelle liste del partito di destra populista Kukiz’15, ottenendo anche l’appoggio del partito di estrema destra Movimento Nazionale.  Nel 2018 si è candidato a sindaco di Varsavia ottenendo il 3% dei voti. Successivamente ha lasciato il partito e alle elezioni del 2019 si è presentato nelle liste della coalizione della destra nazionalista “Confederazione” senza essere eletto.

 

 

 

MIROSLAW PIOTROWSKI

Mirosław Mariusz Piotrowski (54 anni) è un politico indipendente, membro del Parlamento europeo. È stato eletto la prima volta nel 2004 con la “Lega delle famiglie polacche” (destra cristiano-conservatrice).  Alle elezioni del 2009 , è stato rieletto per Diritto e Giustizia.  Nel 2012 ha lasciato il partito ed è entrato come indipendente nel gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei. Nel 2014 è stato nuovamente rieletto nelle liste di Diritto e Giustizia. Dopo alcuni mesi ha nuovamente lasciato il partito e alle elezioni del 2019 non è stato ricandidato.

 

 

 

 

 

 

PAWEL TANAJNO

 

Paweł Tanajno (44 anni) è un imprenditore che si presenta come indipendente.

Dal 2002 al 2003 Tanajno è stato membro di Piattaforma Civica . Ha poi collaborato con il “Tuo Movimento”,  la formazione liberale di Janusz Palikot, che poi ha lasciato causa dei problemi finanziari del partito.Infine nel 2012 è diventato membro del partito populusta “Democrazia Diretta”, del quale è stato portavoce.  Con “Democrazia Diretta”  fu candidato alle elezioni presidenziali del 2015, dove ottenne lo 0,2% dei voti. Nelle elezioni parlamentari dello stesso anno si è candidato senza successo in parlamento all’interno della lista populista di destra “Kukiz’15”.

 

 

 

 

STANISLAW ZOLTEK

Stanisław Józef Żółtek (64 anni) è un politico e imprenditore polacco, ex parlamentare europeo per il partito di destra nazionalista “Congresso della Nuova Destra”, per il quale si presenta a queste elezioni presidenziali.

Ha iniziato la propria attività politica nel 1991 fondando il partito nazionalconservatore “Unione per la Politica Reale”, con il quale è stato eletto nel 1994 consigliere comunale a Cracovia.

Nel 2002 è stato arrestato  e incarcerato per 4 mesi per corruzione.  Nel 2006  è stato assolto e successivamente gli è stato dato un risarcimento in denaro per  il periodo passato in carcere.

Nel 2005 si è candidato senza successo al parlamento per un’alleanza di partiti di destra della quale faceva parte il suo partito.  Negli anni successivi il partito fu scosso da varie scissioni e divisioni interne.  Nel 2011 ha fondato il “Congresso della Nuova Destra”, con il  quale si è candidato alle elezioni europee del 2014, diventando deputato europeo.

Nel 2019 ha abbandonato il partito a causa di dissidi interni e creato un nuovo partito “PolExit”  favorevole all’uscita della Polonia dall’Unione Europea. Successivamente si è riconciliato con il “Congresso della Nuova Destra”, il quale ha deciso di candidarlo alla presidenza in queste elezioni.

 

Concludiamo nella prossima ed ultima pagina con i sondaggi elettorali.

Fai i tuoi acquisti su Amazon tramite i banner presenti sul sito.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner o sul link riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link