Sondaggio Bidimedia 3/11 – Primarie PD: Zingaretti primo, Minniti incalza, ma nessun segretario è eletto alle primarie!

Sondaggio Bidimedia 3/11 - Primarie PD: Zingaretti primo, Minniti incalza, ma nessun segretario è eletto alle primarie!

Con le dimissioni formalizzate martedì da parte del segretario pro-tempore Maurizio Martina, si apre la fase congressuale del Pd. Scoprite con noi chi sono i candidati per la corsa alle primarie del Nazareno ed il consenso con cui si presentano ai nastri di partenza!

Quello che sveleremo tra poco è infatti il nostro primo sondaggio sulle primarie Pd, che arriveranno però tra molti mesi dopo un lungo iter. Vediamo dunque per prima cosa come si svolgerà e chi saranno i protagonisti del congresso che dovrebbe – almeno delle intenzioni – rilanciare il Partito Democratico dopo la sconfitta delle scorse elezioni.

Le fasi congressuali

Secondo lo statuto del partito, dopo le dimissioni del segretario l’Assemblea Nazionale, forse già l’11 novembre, avvierà le procedure congressuali. Le tempistiche saranno decise dall’Assemblea, ma pare probabile che la conclusione avverrà a febbraio con le primarie aperte, mentre in precedenza avranno luogo quelle tra gli iscritti.

Queste ultime costituiscono una sorta di “turno preliminare“: sono ammessi alle primarie aperte solo i primi tre classificati nel voto degli iscritti e solo se superano il 5% dei consensi. Oltre ai primi tre “passano il turno” solo quei candidati che riuscissero ad ottenere almeno il 15% dei voti nazionali; percentuale che devono confermare inoltre in almeno 5 regioni. E’ di fatto probabile che siano ammessi alla fase successiva solo i primi 3 candidati e praticamente impossibile si superino i 4.

Si arriva così alle primarie aperte, che si tengono in un giorno solo con la possibilità di votare per chiunque sia disposto a sottoscrivere un documento di adesione ai principi del Pd ed a pagare una piccola quota per le spese sostenute (2 euro nel 2017). Tuttavia non è detto che le primarie siano conclusive. Con esse si eleggono i componenti della nuova Assemblea Nazionale (collegati ai candidati alla segreteria ed eletti in base alle percentuali ottenute dagli stessi), ma il segretario è proclamato solo se un candidato ottiene la maggioranza assoluta dei voti (50%+1).

In caso contrario sarà proprio l’Assemblea Nazionale ad eleggere il segretario con ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati più votati alle primarie. Si tratta di un’ipotesi mai verificatasi nella storia del Partito Democratico dato che il vincitore delle primarie ha sempre passato la soglia del 50%; tuttavia come vedremo mai come in questo caso è un’opzione da tenere in seria considerazione.

Nelle prossime pagine i candidati ed i risultati del nostro sondaggio.

Ti è piaciuto questo articolo? Contribuisci alla sopravvivenza di Bidimedia, donando anche solo pochi euro. Grazie!

Posted in ,

Fai i tuoi acquisti su Amazon

Tramite i banner presenti sul sito.


Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Sondaggi Bidimedia accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito (o su uno qualsiasi dei banners Amazon presenti sul sito).

Acquista su Amazon da questo link


Tu pagherai lo stesso importo per l'oggetto che intendi acquistare, Sondaggi Bidimedia potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa.