Sondaggio Ipsos – Reddito di cittadinanza: clamorosa bocciatura per l’idea del M5S, guai in vista per Di Maio?
Ottobre 6, 2018
Elezioni Politiche – Sondaggio SWG: boom dei 5 Stelle, che tornano a crescere dopo un periodo di crisi. Disastro per PD e FI
Ottobre 7, 2018

IL GIRAMONDO – Sondaggi ed elezioni in giro per il Mondo: Elezioni in Brasile: vinceranno gli eredi di Lula o l’estremista di destra Bolsonaro?

Partito Socialismo e Libertà (PSOL)

Il Partito Socialismo e Libertà (Partido Socialismo e Liberdade – PSOL) è un partito di sinistra radicale.

È stato fondato nel 2004 da alcuni parlamentari del Partito dei Lavoratori in dissenso con la politica del governo di Lula.

Il PSOL è sempre stato un partito minore nel panorama politico brasiliano, ma alle elezioni presidenziali del 2006 la sua candidata Heloísa Helena ottenne il 6,9% dei voti.

Nel 2016, a Rio de Janeiro, si presentò come candidata l’attivista per i diritti umani Marielle Franco e venne eletta consigliere con la Mudar Coalition, formata da PSOL e PCB. La Franco è stata poi uccisa in un agguato nella capitale il 14 marzo 2018.

L’ideologia del partito varia tra la sinistra e l’estrema sinistra e si richiama al socialismo, all’anti-capitalismo e all’anti-imperialismo. Il programma del partito comprende la riduzione dell’orario di lavoro, la riforma agraria e urbana, l’aumento della spesa per la salute, l’istruzione e le infrastrutture e una rottura con il Fondo monetario internazionale.

Il PSOL è il partito brasiliano che più si batte per i diritti delle persone LGBT e per la depenalizzazione dell’aborto.

Il candidato per il PSOL in queste elezioni presidenziali è il leader del movimento dei senzacasa Guilherme Boulos

 

Partito Repubblicano dell’Ordine Sociale (PROS)

Il Partito repubblicano dell’ordine sociale (Partido Republicano da Ordem Social, PROS) è un piccolo partito conservatore fondato nel 2010.

Il programma principale del partito è la riduzione delle imposte.

In queste elezioni il PROS appoggia la candidatura di Fernando Haddad.

 

Patriota (PATRI)

Patriota (PATRI), precedentemente Partito Ecologista Nazionale (PEN) è un partito politico di estrema destra fondato nel 2012 da dissidenti del Partito Sociale Cristiano.

La sua piattaforma prevede il sostegno a politiche conservatrici, una forte politica nazionale di difesa, politiche di tolleranza zero nei confronti della violenza e del crimine, sostegno al settore agrario brasiliano, il rifiuto dei movimenti sociali e indigeni, la difesa dei valori tradizionali basati sull’etica cristiana. Il partito si oppone all’aborto, ai matrimoni omossessuali, ai diritti LGBT in genere e ha legami con le Assemblee di Dio, la più grande chiesa evangelica in Brasile.

Il partito era originariamente un partito ambientalista di centro destra. Si è spostato all’estrema destra nel 2017 quando Jair Bolsonaro ha annunciato che sarebbe entrato nel partito, nel tentativo di candidarsi alle elezioni presidenziali.

Nel Gennaio 2018 Jair Bolsonaro ha però cambiato partito ed è passato al PSL.

Nel 2018, Patriota ha candidato alla presidenza l’ex pompiere e pastore evangelico Cabo Daciolo, noto per le sue controverse vedute politiche, che includono la trasformazione del Brasile in una teocrazia cristiana.